02-01-2017

Iperbilirubinemia dovuta a infezione?

Buongiorno. Mio figlio di 24 anni ha avuto sempre la Birilubina a valori più alti del solito (2/3). Durante una infezione le analisi hanno evidenziato un valore intorno a 7. Sempre effettuate eco addome senza nessun problema. Questa variazione può essere dovuta all'infezione in corso? Effettueremo comunque una visita internistica e un'altra eco addome. La ringrazio per l'attenzione.

Risposta di:
Dr. Gabriele Di Lorenzo
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina interna
Risposta

Una bilirubina più alta dei valori normali può riconoscere numerose cause. Esistono due valori di blirubina: indiretta e diretta.
ECCESSO DI BILIRUBINA INDIRETTA. Un aumento di bilirubina indiretta può essere dovuto a un’aumentata distruzione dei globuli rossi (emolisi) in casi si talassemia, di anemia perniciosa e anemia falciforme, oppure può essere attribuito a malattie definite ereditarie, che alterano la capacità del fegato di convertire la bilirubina indiretta in quella diretta (sindromi di Gilbert e Crigler-Najjar), oppure a condizioni iatrogene, per effetto collaterale dei soliti farmaci steroidi, antinfiammatori e antibiotici (rifampicina).

ECCESSO DI BILIRUBINA DIRETTA. Un aumento di bilirubina diretta può dipendere da malattie ereditarie tipo le sindromi di Dubin-Johnson e Rotor, o da malattie epatiche come cirrosi, epatiti virali o epatiti tossiche, oppure da ostruzioni delle vie biliari (calcoli e/o tumori epatici o pancreatici), ma in questo caso vi è anche l'aumento di enzimi, oppure a effetti collaterali di antibiotici (tetracicline), steroidi, antinfiammatori non stiroidei (FANS). La risposta più corretta in parte se l'è data lei: deve consultare il suo Medico di Medicina Generale e/o effettuare una visita internistica. Auguri Buon 2017

TAG: Biochimica clinica | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Infezioni | Medicina interna | Patologia clinica