Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

04-12-2018

Malattie apparentemente scollegate fra loro

Buon giorno, sono una ragazza di 27 anni da un anno ho subito un intervento per una MAV piuttosto grossa,situata nella parte destra del cervello ,(all’nterno di essa l aneurisma era di 4cmX3) con una craniotomia (intervento durato 10 ore con 2 giorni di coma farmacologico ) la MAV è stata asportata,e ho avuto una emiparesi sinistra ho recuperato il tutto nel arco di 3/4 mesi . Insieme alla MAV congenita ero affetta da epilessia parziale che per 16 anni è stata scambiata da medici specializzati come attacchi di panico, le prima crisi è comparsa intorno agli 11anni , a nessun specialista è mai venuto in mente di farmi fare una risonanza; fin quando ad agosto 2017 dopo un peggioramento “degli attacchi di panico” mi sono imposta con il medico di base di far a tutti i costi una risonanza,così dopo una visita neurologica finalmente ho fatto l esame che appunto rivelava questa grossa MAV che provocava crisi epilettiche e non attacchi di panico! Son stata operata con estrema urgenza ed ora mi porto dietro l epilessia che pur essendo soltanto parziale rende la mia vita sotto alcuni aspetti limitante. Tutta questa”introduzione”per domandare ma possono esserci nel mio cervello dei problemi di mal funzionamento che inducono il mio corpo ad ammalarmi sempre ? Purtroppo sin da bambina sono stata molto “cagionevole” se vogliamo dir così , e ora che son adulta la situazione non fa che peggiorare, problemi d’ogni tipo da tonsilliti molto frequenti a raffreddori costanti a candida vaginale a perdita di unghie (crescevano una sull altra senza apparente motivo ) a dolori articolari che apparivano senza un motivo e scomparivo allo stesso modo ... insomma non passo un mese senza una qualche patologia più o meno invalidante (potrei elencarne altre ma credo di aver dato un idea di com’è la mia vita ) sono una ragazza energia piena di voglia di fare ma purtroppo mi ritrovo a sotto stare a malattie costanti che mi mettono ko e purtroppo sembrano scollegate fra di loro .. è molto difficile per me perché non riesco a trovare un medico che si prenda a cuore la mia situazione e provi a capirci qualcosa, purtroppo ogni specialista si limita a guardare il suo campo e non prova a collegare i sintomi , perciò dopo molte ricerche ( ma non essendo io un medico mi trovo in grande difficoltà) mi è sorta questa domanda spontanea,”non è che il mio cervello crea deficit a tutto il resto del corpo ? Vi sarei infinitamente grata se potreste prendere a cuore questa mia situazione e quanto meno indirizzami da qualcuno vi sarei infinitamente grata ! Vorrei che prima di prendere in considerazione un mio essere “esagerata” foste così gentili di valutare il fatto che dall età di 11 anni non ho pace e che se soltanto a qualcuno fosse venuto in mente di farmi fare una risonanza forse la mia epilessia non sarebbe così evoluta e sicuramente non avrei dovuto subire un intervento così invasivo ; sono cose che possono succedere a cui non faccio una colpa a nessuno però , oggi , vorrei tanto che qualche medico mi ascoltasse e si fidasse su ciò che io dico e che non pensasse che io sia esagerata ma che prendesse in considerazione che io possa effettivamente aver ragione o che quanto meno ci provasse ad aiutarmi. Mi scuso per essere stata così prolissa e vi ringrazio per avermi ascoltata. Con infinta speranza e fiducia vi porgo cordiali saluti 

Risposta di:
Prof. Carlo Gandolfo
Specialista in Neurologia e Terapia fisica e riabilitazione
Risposta

La sua situazione clinica è in effetti complessa e dovrebbe essere gestita da un suo specialista in Neurologia di fiducia che la segua con regolarità e possa fasi carico del trattamento e dei periodici esami di cui ha certamente necessità.

TAG: Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!