Mi chiamo Salvatore ho 56 anni, dall'eta' di 16 anni ho riscontrato il virus dell'epatite B sono sempre stato molto scrupoloso nel eseguire analisi, diete ed evitando l'alcol. per 40 anni sono riuscito a tenere sotto controllo la malattia. Ma nel 2007 con una eco mi diagnosticano dei noduli uno da 63mm e un altro piu' piccolo, vengono trattati con la chemioembolozzazione ridugendolo del 30%. Dal gennaio di quest'anno e iniziatto il peggioramento con gambe sempre piu' gonfie e analisi sballatissime. In Italia non mi hanno mai messo in una lista di trapianti per la famosa criteri di Milano.Dopo varie consulte effetutate in molti centri ho dovuto contattare un ospedale all'estero dove mi hanno aperto la speranza di poter effettuare il trapianto. Che dopo tanti controlli di circa tre mesi siamo arrivati alla data fissataperil 29 agosto 2011 da vivente a vivente grazie al grande cuore di mia moglie. L'intervento e' stato eseguito con successo e' attualmente sono in ospedale perche' avevo un problema con un ernia inguinale che trascinavo da oltre tre anni. Tutto OK. Ma hanno inserito un drenaggio dove scarico del liguido ascitico.Vorrei sapere se ci fosse un esperto perche' si sta formando questo liguido. Vi ringrazio e' in attesa di una risposta porgo distinti saluti.Salvatore