Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

21-07-2006

Mia madre è stata operata con parziale

Mia madre è stata operata con parziale asportazione del pericardio causa pericardite costrittiva dovuta a radioterapia svolta oltre 15 anni fa dopo tumore alla mammella. Le calcificazioni erano molto diffuse e gli è stato fatto anche un by-pass coronarico nello stesso intervento. E' stata dimessa quasi subito ma in seguito è rientrata in ospedale prima di iniziare la riabilitazione causa problemi di acqua a livello pleurico per la quale gli hanno somministrato dei diuretici via endovena ed in seguito (rientrata a casa) tramite pastiglie diuretiche. I problemi ad oltre un mese dall'intervento non sono risolti e continua a sentirsi male e ad accusare un forte gonfiore a livello dell'addome che gli crea grossi affaticamenti. I battiti del cuore sono sempre stati molto alti. Ulteriori visite da altri cardiologi indicano che il cuore non ha ancora ripreso a funzionare normalmente.
Cosa approfondire ulteriormente? Come far sì che l'ospedale che pure la stà seguendo porti maggiore attenzione ai suoi sintomi che a questo punto non si possono considerare semplici sensazioni o normale decorso post-operatorio?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non è semplice dare consigli senza aver visitato la paziente e senza visionare gli esami diagnostici. Comunque l’asportazione di pericardio per una pericardite costrittiva non è un intervento di poco conto e pertanto il cuore necessita di tutto il tempo necessario per riprendere a funzionare normalmente. Gli operatori sanitari dell’ospedale di riferimento sicuramente si stanno adoperando al meglio per curare sua madre ma ripeto è necessario del tempo perché si possa parlare di guarigione.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!