Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10-07-2006

Mio padre è morto improvvisamente il 28 giugno di

mio padre è morto improvvisamente il 28 giugno di quest'anno, nel giro di 3 ore per edema polmonare, aveva una cardiopatia dilatativa, il suo cuore è andato in fibrillazione ventricolare e si è spento. era sotto controllo all'ospedale, faceva il day hospital ogni anno, ma mai nessun dottore, ci ha informato ke la sua malattia fosse delicata e che potesse sfociare in tutto questo, percui lui ha continuato a svolgere la sua vita in piena attività, un uomo iperattivo, seguendo una cura di Cordarone. vorrei capire, se fosse possibile, cosa è successo per placare il mio senso di colpa. grazie, raffaella.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La storia clinica della cardiomiopatia dilatativa e delle altre cause di severe disfunzione ventricolare sinistra è purtroppo quella di incorrere in episodi di edema polmonare acuto che talvolta possono precipitare anche aritmie letali. Non credo che ci sia alcuna relazione con il fatto che suo padre abbia condotto fino a quel momento un vita pressocchè normale. L’impedire a suo padre di svolgere le proprie attività avrebbe senz’altro peggiorato la sua qualità di vita senza ridurre peraltro la probabilità dell’evento occorso.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!