27-02-2006

Mio padre il 27/01/06 ha avuto un infarto

Mio padre il 27/01/06 ha avuto un Infarto miocardico acuto in sede infero-laterale. ha ricevuto le cure necessarie presso u.t.i.c., una cura da seguire a casa ed è stato dimesso il 2/02/06. ho contattato un cardiologo amico, che lavora all'ospedale di mercogliano, centro molto all'avanguardia e me lo ha prenotato per una coronarografia; io sono indecisa: è bene che si sottoponga a questo esame invasivo, data l'età o sarebbe meglio fargli una Scintigrafia miocardica?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’età di per sé non è un problema, oggi la coronarografia si fa frequentemente anche a pazienti più anziani. Il punto è il tipo di strategia che si intende seguire: più “interventista” (come fa la maggior parte dei Centri) o più “conservativa” (che prevede un passaggio intermedio prima della coronarografia, come appunto la scintigrafia). Mi mancano vari elementi clinici per giudicare in questo caso specifico, ma in generale – trattandosi di un quadro non più acuto, ma in qualche modo stabilizzato – probabilmente è ragionevole fare la scintigrafia, e procedere alla coronarografia soltanto se si evidenziassero arre di ischemia miocardia inducibile con lo stress. Come detto, comunque, anche la scelta di fare la coronarografia direttamente non sarebbe particolarmente rischiosa, e molti Centri cardiologici l’avrebbero probabilmente già fatta.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare