Da tre anni che mi si gonfia un piede, accertamenti tutti negativi, inizialmente si pensava algodistrofia ma il mio reumatologo non sa più se è. Quello che ho notato è che mi comincia con l arrivo dell'estate, la cosa strana è che il gonfiore non è mai nello stesso punto ma il dolore è sempre lo stesso pesantezza, atrofizzazione e purtroppo anche all uso di stambelle,ho cominciato ad avere anche forti dolori alla schiena specialmente nella parte bassa dove evidenziano le sacro iliache infiammate. A giugno abbiamo provato un mese e 10 giorni di cortisone (deflan 30 mg), e mi aveva tolto tutti i dolori, ma, una volta sospeso ho ricominciato tutto da capo. Il reumatologo mi ha detto che non sa che cura darmi, mi ha ridato di nuovo il cortisone e da ripetere x la quarta volta le analisi indirizzando i da un neurologo e da fare una risonanza a schiena e bacino. Quello che vorrei chiedere se la schiena o il bacino si possono collegare con il gonfiore del piede. Ringrazio in anticipo con la speranza che ci sia qualcuno che veramente mi voglia aiutare xche sono davvero esausta..