Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

21-05-2018

Rischio trasmissione HIV

Buongiorno,

ho avuto un rapporto omosessuale con un partner che ho poi saputo essere hiv positivo. il rapporto ha avuto queste due fasi:

1) ho praticato una fellatio molto breve (10/20 secondi) senza eiaculazione e senza altre perdite evidenti da parte del partner.

2)il pene del partner è entrato in contatto con la mia zona anale esercitando una strusciamento e una leggera pressione (senza effettiva penetrazione)sempre nella zona anale. anche in questo caso escludo eiaculazione da parte del partner e perdite ematiche delle stesso. anche questo atto è durato pochissimo (una decina di secondi al massimo) Si tenga presente che in zona perianale soffro spesso di arrossamenti e irritazioni e non escludo ci possano essere piccole escoriazioni.

Premesso che, trascorso il periodo finestra, ho comunque intenzione di sottopormi a test volevo sapere se questo quadro può presupporre effettivi rischi di contagio (mettiamo per estrema casualità negativa che la persona hiv positiva fosse nel periodo di massima virulenza e chi ci fosse stata un breve esposizione al suo fluido preiaculatorio, di cui comunque non mi sono accorto).

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

Tale pratica fa parte dei comportamenti a rischio; pertanto è opportuno eseguire il test HIV

TAG: Adulti | Esami | Giovani | Infezioni | Malattie infettive | Microbiologia e virologia | Organi Sessuali | Virus
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!