Salve. da circa 1 mese ho eseguito dei controlli cardiologici (Holter ed Ecocardiogramma) a causa di fastidiosi disturbi (palpitazioni, tachicardia..) che avverto ormai da 1 anno. Dagli esami è risultato un lieve prolasso del LAM in assenza di rigurgito e "ritmo sinusale per tutta la durata dela registrazione interrotto da frequenti BEV singoli... Leggi di più (isolati 2421, coppie 4, salve 4) e talvolta ad andamento bigemino (24) e trigemino(74). Episodi sopraventricolari (76). Sporadici momenti di tachicardia sinusale durante le prime ore del mattino. FC max: 110, min.: 55. PAO: 100/70. Episodi di deviazione del segmento ST: 3." Terapia consigliata: Inderal 1/2 c /die, ma soffrendo di ipotensione e di disturbi della circolazione periferica non ho ancora iniziato la cura. Vorrei sapere se la forma di aritmia da cui sono affetta è maligna, associata ad un maggiore rischio di Fibrillazione atriale e morte improvvisa. Inoltre dovrei ugualmente iniziare la terapia farmacologica consigliatami nonostante le controindicazioni sopra menzionate? Per la risoluzione del mio problema potrebbe essere indicata l'ablazione? Sono molto preoccupata e gradirei avere un vostro parere. Potete suggerirmi un centro cardiologico qualificato a cui rivolgermi per risolvere il mio problema? Vi ringrazio anticipatamente, Cordiali saluti.