Salve e ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione al mio caso.Sono un atleta professionista di pattinaggio corsa a rotelle, ormai da un anno sono fermo per svolgere esami approfonditi sulle mie condizioni di salute risultate non idonee in seguito alla visita annuale per l'autorizzazione a svolgere attività agonistica. Ho da poco concluso... Leggi di più tutti gli esami richiesti vorrei sapere se potrò continuare a svolgere la mia attività sportiva o se ci siano ancora altri esami da eseguire. Mi è stata prescritta la seguente terapia: Ascriptin compresse 1 al dì per un mese; Pariet 20 mg compresse 1 al dì per un mese; Bentelan 0,5 effervescente 1 al dì per 15 giorni. Storia cllnica: circa un anno fa, durante una visita per idoneità sportiva a livello agonistico, riscontro occasionale di extrasistolia ventricolare frequente. Durante un campionato di pattinaggio a rotelle in Venezuela (2003) episodi febbrile e gastroenterite, seguito, al rientro in Italia da nuovo episodio febbrile associato a paresi a frigore del faciale. Ha effettuato recentemente un Ecocardiogramma (07/07/05): Ventricolo sx ingrandito con lieve ipocinesia diffusa e cinesi globale ai limiti inferiori; lieve ingrandimento del ventricolo dx; PAPS 25 mmHg. ECG dinamico sec. Holter (20/07/05): frequenti BEV monomorfi a tipo BBSx (5530), con fasi di trigeminismo. Test ergometrico (08/06/05): riduzione dei BEV con lo sforzo; test negativo per ischemia. Il pazienteriferisce di aver effettuato circa un anno fa uno studio elettrofisiologico transesofageo (non in visione). Esami ematochimici da segnalare: nella norma. ECG: bradicardia sinusale (FC di 52 bpm) con occasionali extrasistoli ventricolari. RMN cuore (01/08/05): non si rilevano aree di alterato segnale a carico del miocardio biventricolare. Spessori miocardici conservati (SIV 10 mm, PP 9 mm). Lieve dilatazione biventricolare. Conservata la cinetica segmentaria e globale biventricolare (FEVS 56%, FEVD 54%). Non versamenti né ispessimenti pericardici. Ecocardiogramma (02/08/05): EF= 61%. Aumento ai limiti alti della norma delle dimensioni delle camere cardiache e dei volumi del ventricolo sx (dd 58 mm). Normale funzione globale e regionale del ventricolo sx. Minimi rigurgiti mitralico ed aortico. Insufficienza tricuspidale lieve. Pressione polmonare stimata normale. ECG dinamico sec. Holter (02/08/05): costante ritmo sinusale (FC max 107 bpm, FC min 32 bpm) con normale conduzione AV e turbe di conduzione IV a tipo BBD incompleto. Sporadiche extrasistoli sopraventricolari e frequenti extrasistoli ventricolari isolate (3299) con una coppia e quattro brevi fasi di trigeminismo. Non modificazioni significative del tratto ST. Diario non in visione. Test ergometrico (02/08/05): test interrotto a 2'50" del V stadio di Bruce per fatica (PA 120/70mmHg; FC 144 bpm). Non sintomi. Sporadici BEV durante sforzo e nel recupero. Di base segni di IVSn con anomalie della ripolarizzazione ventricolare. Non modificazioni significative del tratto ST. Eccellente tolleranza allo sforzo. Test negativo per ischemia miocardica al carico di lavoro muscolare raggiunto. Signal averaged ECG (03/08/05): positivo per la presenza di potenziali tardivi. Rx torace (01/08/05): non alterazioni parenchimali in atto. Cavità pleuriche libere daversamento. Normale la distribuzione della vascolarizzazione polmonare. Immagine cardiaca nei limiti della norma. Studio elettrofìsiologico (19/08/05): eseguito SEF endocavitario e successivo mappaggio con tecnica CARTO. In condizioni basali frequenti BEV di diversa morfologia a prevalenza BBS. Si esegue stimolazione programmata da due sedi (apice e tratto di efflusso VD) fino a tre extrastimoli senza induzione di aritmie ventricolari. Si inizia infusione ev di isoproterenolo e si ripetono protocolli di stimolazione doppia sede fino a tre extrastimoli senza induzione di aritmie ventricolari sostenute. Si posiziona catetere Navistar e si carca di mappare l'extrasistolia ventricolare senza riuscire ad individuare una morfologia più frequente (presenza di almeno tre morfologie). Si esegue un mappaggio elettrodinamico di potenziale per la ricerca di substratopatologico. Si individuano due aree distinte di bassi potenziali in corrispondenza della parete libera del VDX e del tratto di efflusso. La regione in corrispondenza del setto interventricolare appare di normali potenziali bipolari. Biopsia endomiocardica (23/08/05): si procede a biopsia miocardica con prelievo di due frustoli di tessuto. Esame istologico prelievi cardiaci: prelievi bioptici costituiti di tessuto miocardico caratterizzato da alterazioni degenerative aspecifiche delle fibrocellule. Localmente è talora osservabile un modesto infiltrato di elementi mononucleati, risultati peraltro negativi con la colorazione immunnoistochumica con LAT per i linfociti T.