Leggi anche:
L'elettrocardiogramma è la registrazione grafica dell'attività elettrica del cuore durante il suo funzionamento raccolta per mezzo di elettrodi.
07-02-2006

Salve, premetto che sin da piccolo mi e' stato

Salve, premetto che sin da piccolo mi e' stato sempre detto dai miei genitori che avevo un soffio al Cuore che a quanto pare non destava sospetti e che era destinato a scomparire negli anni. Premetto anche che durante la visita per la leva militare (a che ricordo) l'ecocardiogramma non rilevo' niente di anomalo (infatti ho fatto il militare...) e che non ho mai avuto problematiche strane relative al cuore. Il fatto e' questo: ieri sera mentre ero sdraiato a letto sul fianco sinistro (ero rilassato e guardavo la tv) ho avvertito una specie di "rombo", scombussolamento al cuore, in totale 3 o 4 a distanze variabili diciamo 20-30 sec. In realta' al primo rombo non ho dato peso (sembrava piu' lo Stomaco che il cuore) ma poi ai successivi per scrupolo ho controllato il battito al polso e mi sono accorto che durante il rombo il battito era alterato mi sembra di aver avvertito 2 battiti ravvicinati, poi il ritmo e' tornato normale. Avevo finito di mangiare da 20-25 minuti circa e in questa ultima settimana avverto disturbi gastrici tutti riconducibili a Colon irritabile (di cui ho sofferto nel periodo natalizio e di cui credo di soffrirne ora). Non ho avvertito alcun dolore al petto durante i rombi (ne' durante ne' dopo) e nelle ore successive e stamattina non ho avvertito nulla sembra tutto regolare. A parte sonnolenza e stanchezza generale dovute al lavoro e credo allo stress, mi sento bene in tutto. Che cosa puo' essere stato? Devo preoccuparmi? Ringrazio anticipatamente per la cortese collaborazione.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Dalla descrizione che Lei fa sembra trattarsi di extrasistoli cioe’ di battiti del cuore che emergono piu’ precocemente rispetto al normale ritmo cardiaco e che originano da un diverso punto del cuore. A volte questi battiti possono essere isolati o essere in una sequenza che puo’ durare anche qualche secondo. Questi battiti extrasistolici possono essere stimolati da una digestione lenta o dalla presenza di gastrite o dalla presenza di ernia iatale (non vi e’ correlazione invece con la colite) oppure da una situazione di stress. Alla Sua eta’ non sono fenomeni pericolosi pero’ per una diagnosi corretta e’ essenziale che si sottoponga ad un controllo dell’elettrocardiogramma meglio ancora se della durata di 24h (Holter dinamico).