Salve, vi scrivo perchè nel Dicembre del 2004 purtroppo è venuta a mancare mia madre affetta da Epatite Autoimmune in evoluzione cirrotica attiva. Per una questione di giustizia nei confronti di mia Madre, stiamo cercando di farci dare l'indennizzo di risarcimento (così si chiama) per chi usufruiva della legge 104 e che spetta a chi muore di "Epatite post trasfusionale". Allora il problema è il seguente, siccome mia Madre usufruiva della legge 210, un indennizzo che viene conferito a chi prende l'Epatite per via di una trasfusione o di un vaccino, e siccome mia Madre nell'83 per via di una trasfusione prese l'Epatite B, usufruiva appunto di questo indennizzo. Ora la contestazione che ci viene fatta per la quale secondo la commissione Medico Legale non abbiamo diritto noi come figli al risarcimento per la morte di mia Madre è la seguente, ossia che mia Madre è morta per un'Epatite Autoimmune come risulta dalle cartelle cliniche, ma noi abbiamo sempre saputo che quest'Epatite autoimmune è stata un'evoluzione della Epatite B che aveva mia madre, che poi è sfociata in cirrosi epatica. Ora il problema è che secondo i Medici Legali l'Epatite autoimmune di mia Madre era una patologia che viaggiava parallelamente all'epatite B e che quindi non è riconducibile all'infezione post-trasfusionale e che quindi non ha diritto all'indennizzo a titolo di risarcimento. Ora io chiedo è vero che l'epatite B non può evolvere in autoimmune o comunque si può dimostrare una correlazione fra l'epatite B e l'autoimmune di mia Madre? Come si fa ad affermare così fermamente che l'epatite autoimmune non c'entrerebbe nulla con l'Epatite post trasfusionale di mia madre (la B) se non si sa a tutt'oggi quale sia l'origine di un'epatite autoimmune? Spero di non essere stato troppo confusionario. Ringraziandovi anticipatamente e in attesa di un vostro immediato riscontro porgo i miei più cordiali saluti. Walter.