Gentile dottore/dottoressa,Il mio problema consiste nel non riuscire a provare piacere, ma solo intenso fastidio, a livello sessuale. È cominciato tutto quando avevo 12 anni: mi stavo stimolando e ho sentito una sorta di "piccata", credo a livello clitorideo; da quel momento qualcosa è cambiato, e ora (che ho 23 anni), se provo a toccarmi o a consumare un rapporto, provo appunto solo fastidio. Mi sento tesa, ipersensibile, direi quasi indolenzita. La zona vulvare è costantemente arrossata ma le ginecologhe che ho consultato non trovano una causa fisica al problema e mi hanno consigliato di andare da uno psicologo. Aggiungo che soffro spesso di candidosi e che sono ancora vergine, motivo per cui non ho svolto alcun esame interno. Io sono omosessuale e non nutro molto interesse nella penetrazione maschile. Questi sintomi le fanno venire in mente qualche patologia? Può consigliarmi da quale tipo di specialista dovrei farmi visitare? Ma poi, se non dovessi mai consumare un rapporto con un uomo, non mi verrà mai neanche agito un esame approfondito sui genitali interni? La ringrazio in anticipo per il suo tempo e per la risposta,Cordialmente,Chiara Nesi