30-06-2003

Sono una ragazza di 26 anni e da alcuni mesi a

Sono una ragazza di 26 anni e da alcuni mesi a causa di un forte stress avverto tutti i giorni frequenti extrasistoli (in alcuni momenti con
frequenza di circa 7 al minuto). Ho fatto una visita cardiologica con ECG ed ECO-CARDIOGRAMMA ed è risultato che il mio Cuore è sano e che le
extrasistoli che avverto sono sopraventricolari e tutte benigne. Mi è stata consigliata una Terapia con inderal gradual ma vorrei evitarla anche perchè avendo saputo la natura benigna di questa aritmia riesco a conviverci molto meglio. E' indispensabile iniziare questa terapia? Extasistoli di questo genere in un cuore sano possono provocare danni al mio Organismo nel
presente e/o nel futuro se non trattate farmacologicamente? So che il trattamento con beta bloccanti può comportare diversi effetti collaterali e che per questo è necessario prima di iniziare valutare bene il rischio/beneficio. Cosa rischio se non inizio questa cura? La prego risponda a tutte le mie domande. La ringrazio per l'attenzione.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Forse è il caso di indagare sulla causa di tali extrasistoli (tiroide, apparato digerente) ed effettuare un ECG dinamico secondo Holter delle 24 ore per poter rispondere più esaurientemente alle sue domande.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!