Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-05-2006

Stimolazione transesofagea

A MIO FIGLIO è STATA DIAGNOSTICATA UNA PREECCITAZIONE VENTRICOLARE DURANTE UN ECG PER OTTENERE IL RILASCIO DEL CERTIFICATO PER ATTIVITà AGONISTICA DI NUOTO. IL CARDIOLOGO HA PRENOTATO UNA STIMOLAZIONE TRANSESOFAGEA. IL BAMBINO NON HA SINTOMI E NON SVOLGERà PIù ATTIVITà AGONISTICA. DEVE SOTTOPORSI COMUNQUE A QUESTO ESAME? QUALI SONO I RISCHI E LA CONTROINDICAZIONI DELL'ESAME? PERCHè SI EFFETTUA? CHE TIPO DI ATTIVITà FISICA ORA POTRà SVOLGERE? POTREBBE GUARIRE SPONTANEAMENTE? GRAZIE.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non guarirà spontaneamente e comunque l’esame mira a capire se il ragazzo soffre o meno di tachicardie parossistiche. Si tratta di un esame tranquillo non più invasivo di una gastroscopia.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!