L’ESPERTO RISPONDE

Terapia corretta.

gentile dottore la ringrazio per l'attenzione , a mia madre di 76 anni è stato diagnosticato in seguito a colonscopia con biopsia con un adenocarcinoma moderatamente differenziato a 5 cm dal retto e a 20 cm (sigma) campione che solo focalmente mostra frangeuperficiali di tessuto adenomatoso con displasia epiteliale di grado lieve - moderato. E' stata eseguita una tac total body con contrasto, la quale ha evidenziato in ambito toracico aluni noduli di verosimile tipo secondario nel segmento basale mediale (20mm)basale posteriore(8 e 8 mm) nel lobo inferiore di sinistra (4mm) nel segmento basale mediale del lobo inferiore di destra (4mm) e nel segmento posteriore del lobo superiore di destra (7-6-5 mm)in ambito addominale una sfumata banda di ipodensità aspecifica e livello del VIII segmento in sede a carico del retto cranialment rispetto al retto , ispessimento eccentrico della parete laterale destra , con disomogeno enhancement post contrastografico , cui si associa addensamento del cellulare lasso contiguo nel contesto del quale si rileva linfoa denopatia di 17 mm diam.max.l'oncologo ha consigliato un trattammento di chemioterapia sistemico di fare prima dell'intervento per un totale di 5 cicli in infusione continua vorrei sapere se la terapia suggerita è appropiata e se la diagnosi è certa oppure adrebbero fatti ulteriori indagini prima di sottoporre la paziente a chemioterapia.infine la chemioterpia può essere fatta in una struttura privata.la ringrazio per la risposta e mi auguro che arrivi presto prima del ricovero programmato per la settimana prossima

Risposta del medico
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia

La strategia terapeutica e' corretta.

dott. Piero Gaglia

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali