Piccole zone caratterizzate da processo necrotico (morte cellulare), conseguente ad una prolungata mancanza di flusso arterioso e quindi di ossigeno. Possono essere dovute a microembolia che si realizza contemporaneamente in più punti o a microembolia ripetuta nel tempo.