Eccessivo uso di lentine a contatto: i limiti e i rischi

Eccessivo uso di lentine a contatto: i limiti e i rischi

Per alcuni sono una comodità irrinunciabile. Ma i rischi per chi usa in modo errato le lentine a contatto possono essere molto seri.

Sono circa due milioni gli italiani che usano quotidianamente le lentine a contatto, ormai entrate a pieno titolo nei beni di consumo di massa, poichè grazie ad esse si può risolvere il dilemma di vedere bene senza rinunciare a vedersi belli allo specchio.

L’uso eccessivo, e spesso errato delle lentine, può causare seri problemi, e i più colpiti sono, ovviamente, i giovani che ne abusano, senza rispettare le principali norme di igiene e di utilizzo. 

Non lavare le lentine con acqua corrente, non fare doccia o bagni a mare e/o in piscina, lavarsi sempre le mani prima di toglierle e non dormire mai con le lentine sugli occhi: sono queste le principali raccomandazioni che i medici oculisti fanno a tutti gli assidui consumatori di lenti a contatto. 

La fascia d’età che maggiormente le usa è quella dai 25 ai 34 anni, e proprio tra i giovani aumenta il rischio di subire serie conseguenze alla vista anche a causa dell’utilizzo di lentine che non curano i disturbi alla vista, ma che sono semplici ornamenti estetici. 

Le lentine colorate non curative, infatti, rappresentano un vezzo estetico che sempre più giovani si concedono. Anche in questo caso i rischi per la salute dell’occhio sono numerosi ed è sempre opportuno rispettare le norme di igiene primaria, per potersi garantire salute e bellezza. 

Chissà se il genio italiano Leonardo Da Vinci immaginava tutto questo quando, nel XVI secolo, realizzò uno schizzo di quelle che possono essere definite le antenate delle attuali lenti a contatto.

Commento del medico
Specialista in Oftalmologia

Usi impropri e mancanza di igiene possono causare danni gravi e cecità. Ecco le regole del buon utilizzo.

Cerca un medico nella tua città
Specialista in Oftalmologia
Milano (MI)
Specialista in Oftalmologia e Chirurgia oculare
Palermo (PA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Oculistica e Oftalmologia
Cosenza (CS)
Specialista in Oftalmologia
Santa Maria a Vico (CE)
Specialista in Oculistica e Oftalmologia
Massa (MS)
Specialista in Oftalmologia
Trentola Ducenta (CE)
Specialista in Oftalmologia
Ascoli Piceno (AP)
Specialista in Oftalmologia
Milano (MI)
Specialista in Oftalmologia
Prov. di Caserta
Specialista in Oftalmologia
Avezzano (AQ)