Quando arriva la primavera la tentazione di mettersi a dieta interessa un gran numero di italiani. E ancor più diffusa, ma pericolosa, è la tentazione di seguire una dieta troppo rigida e scorretta che può rivelarsi dannosa per la salute, con il solo scopo di buttar giù il maggior numero di chili possibile nel minor tempo utile. Ma i nutrizionisti non ci stanno.

Cominciare una dieta: i 4 consigli da seguire

Ecco quattro consigli da seguire se avete deciso di intraprendere una dieta.

  • Non contare le calorie: piuttosto che calcolare severamente le calorie assunte giornalmente sarebbe meglio concentrarsi sul tipo di alimenti scelti. Sono da preferire verdura, frutta, Carboidrati integrali e magari un frullato al mattino che riesce a garantire l’apporto di una gran quantità di preziosi Nutrienti in un colpo solo.
  • Essere coerenti: seguite attentamente un programma di distribuzione dei pasti giornalieri. Troppe volte ci sono giorni in cui si 'sgarra' per fare il digiuno il giorno successivo. Mangiare in modo irregolare è un errore. Si può impiegare un po’ di tempo nel fine settimana per preparare snack e pietanze dietetiche da distribuire durante la settimana, per i giorni in cui si sarà maggiormente impegnati. Così non si correrà il rischio di cedere alla tentazione per pura disorganizzazione.
  • Bere a sufficienza: un’adeguata idratazione è uno degli elementi fondamentali per una dieta sana ed efficace. Stanchezza, mal di testa, vertiginie anche, su lungo periodo, disfunzioni epatiche e renali sono tra i principali effetti della disidratazione. Inoltre, in certi casi le persone possono confondere il bisogno di bere con l’appetito e finiscono col mangiare quando non dovrebbero. Sarebbe bene mettere una bottiglia d’acqua sulla scrivania in ufficio e bere regolarmente; se il sapore dell’acqua comincia ad essere noioso si può aggiungere una fettina di limone o della menta.
  • Non mangiare emotivamente: a fare questo errore sono soprattutto le donne, alle prese tutti i giorni con lo Stress di dover gestire lavoro, figli, famiglia etc… Spesso ci si sfoga con il cibo, con caramelle, dolcetti, cioccolata e cibi poco sani. Anche in questo caso sarebbe bene conservare nel frigorifero degli spuntini sani come verdure e frutta già tagliate, formaggi magri, noci e frutta secca e altri spuntini sani a basso contenuto calorico.


Per approfondire guarda anche: “Tutto quello che c'è da sapere sui grassi”

Leggi anche:
La dieta Lemme promette di far perdere fino a 10 chilogrammi al mese. Quali sono, però, le controindicazioni?