Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Sex blues: la tristezza dopo il sesso

sex blues la tristezza dopo il sesso
MFL MFL

Per una donna su tre dopo il rapporto sessualenon c’è appagamento, relax e coccole, ma solo una grande tristezza che rasenta lo stato depressivo. In gergo viene denominata 'disfora post-coitale' e sembra che non sia così rara come si potrebbe pensare.

Ad indagare sul fenomeno sono stati recentemente alcuni studiosi dell’Università del Queensland, in Australia, in collaborazione con i ricercatori dell’Università dello Utah. Ad essere arruolate 200 donne che sono state intervistate in relazione alla loro vita sessuale. I dati emersi dalla ricerca e pubblicati sulla pubblicazione scientifica International Journal of Sex Health sono stati davvero inaspettati: ben il 32,9% delle donne intervistate ha riferito di aver sofferto di sex blues almeno una volta nella vita e per alcune si è trattato di un malessere che si è ripetuto in più occasioni.

Quali i sintomi? Tristezza, Ansia, malinconia, irritabilità, crisi di pianto. Una vera e propria Depressione che sopraggiunge dopo l’orgasmo, che dura per qualche minuto per poi sparire completamente. Una sensazione di tristezza che arriva come un’onda proprio quando il corpo e la mente dovrebbero essere più rilassati e gratificati e che è del tutto indipendente, spiegano gli scienziati, dalla qualità del rapporto o dalle prestazioni del partner e che può colpire anche donne sessualmente soddisfatte.

Se la donna ha subito una violenza sessuale o un qualche trauma della sfera sessuale ciò può rappresentare un Fattore di rischio per una sex blues, anche se Robert Schweitzer, a capo dell’equipe di ricerca australiana, rivela che il possibile legame tra disforia post-coitale e traumi di natura sessuale è piuttosto debole. C’è ancora molto da scoprire su questo disturbo e sui motivi per i quali la depressione post coitum colpisce anche donne realizzate ed equilibrate.

“È probabile che ci sia una predisposizione biologica del tutto indipendente da precedenti traumi o da un’insoddisfazione legata al rapporto sessuale o sentimentale”, una sorta di vulnerabilità biologica che emerge anche a seguito delle sollecitazioni di tipo ormonale legate al rapporto sessuale, ha precisato Schweitzer.

Per approfondire la questione il ricercatore australiano ha annunciato una seconda fase dello studio per far luce su quanto l’autostima e il senso di sé possano influenzare il manifestarsi del sex blues.

Il punto di vista
Psicologia e Psicoterapia Psicologia clinica

Questa esperienza emozionale post coito può essere in realtà spiegata in milioni di modi, a mio avviso. Quindi ben vengano le ricerche ma ricordiamo anche di essere degli esseri umani, e che nel rapporto sessuale in particolare convogliamo tanti pensieri, emozioni, ricordi, significati.

Una donna può sentirsi triste e vuota dopo perché quel rapporto avviene nel contesto di una relazione che non va, o poco significativa per lei. Un’altra perché si rilassa e sfoga così stress, tensioni, dispiaceri legati ad altro, un’altra perché tende a costruire rapporti simbiotici ed il distacco dopo il rapporto (che può dare assolutamente l’idea di questa unione simbiotica) la riporta alla realtà.

Un’altra ancora, come si ipotizza nell’articolo, perché ha subito in passato violenze ed abusi per cui collega mentalmente l’esperienza del rapporto sessuale alle aggressioni. Un’altra semplicemente perché il partner è stato poco attento ed è delusa dall’esperienza. Come sempre non condivido molto le etichettature e le generalizzazioni, condivido appieno invece la voglia di ricercare e sperimentare.

20/05/2015
20/04/2011
TAG: Psicologia | Salute mentale | Organi Sessuali | Sessualità