Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
Globuli bianchi: quali sono i valori standard
2 minuti di lettura

Globuli bianchi: quali sono i valori standard

I globuli bianchi o leucociti difendono l'organismo dalle infezioni. Ecco cosa comporta un'alterazione di questi organismi.
In questo articolo:

Che cosa sono i globuli bianchi

I globuli bianchi (o leucociti), sono elementi sferoidali, dotati di nucleo che difendono l’organismo dalle infezioni. I globuli bianchi non contengono emoglobina e sono in rapporto di 1 a 1.000 con i globuli rossi.

Valori standard

I valori normali vanno da 4.500 a 11.000 per µL. La composizione dei globuli bianchi (formula leucocitaria) è la seguente:

  • Neutrofili: 70-80%
  • Linfociti: 20-30%
  • Monociti: 6-8%
  • Eosinofili: 1-4%
  • Basofili: 0-1%

Un'alterazione dei globuli bianchi è un segnale d'allarme da non sottovalutare. È molto importante sapere quale tipo sia aumentato per stabilire che tipo di infezione è in atto. 
L'aumento dei neutrofili (neutrofilia) è indice di infezioni acute, infiammazioni croniche, reazioni leucemoidi, infarto miocardico. Una diminuzione (neutropenia) può essere causata da un'elevata distruzione dovuta a malattie autoimmuni o da una ridotta produzione, di solito provocata dall'assunzione di farmaci (citotossici, immunosopressori, antibiotici), da infezioni virali o da malattie ematologiche, dall’esposizione prolungata ai raggi X.

L'aumento dei linfociti (linfocitosi) avviene in seguito a malattie infettive virali acute, infezioni croniche e leucemie linfatiche, epatiche. La diminuzione (linfopenia) può essere dovuta ad immunodeficenza ereditaria o acquisita (AIDS), linfomi, anemia aplastica, collagenopatie e Tubercolosi in fase attiva.

L'aumento di monociti (monocitosi) è indice di sindromi mieloproliferative (leucemie, linfomi, mielomi, istiocitosi), infezioni croniche, malattie autoimmuni, neoplasie maligne, affezioni gastrointestinali. Una diminuzione (monocitopenia) è causata da malattie associate a pancitopenia.

L'aumento degli eosinofili (eosinofilia) è sintomo di affezioni allergiche e parassitarie. Una diminuzione (eosinofilopenia) può essere associata a Stress, al trattamento con Corticosteroidi o al Morbo di Cushing.

Un aumento dei basofili (basofilia) può essere dovuta a leucemia mieloide cronica, policitemia, colite ulcerosa, artride reumatoide, carenza di ferro, neoplasie, infezioni, malattie metaboliche. Una diminuzione (basofilopenia) solitamente si associa all'eosinofilopenia.

L’hai trovato utile?

Condividi

Iscriviti alla newsletter di Paginemediche
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali