Criteri di allocazione degli Organi

 - Trapianto di Rene e Rene-Pancreas - Trapianto di Fegato - Trapianto di Cuore e Cuore-Polmone - Trapianto di Polmone

Sono attivi nel Lazio i seguenti programmi di trapianto:

Trapianto di Rene e Rene-Pancreas

Criteri di selezione per il Trapianto di Rene: la selezione dei potenziali riceventi avviene sulla base dei seguenti parametri:

  1. Identità/compatibilità AB0 secondo le seguenti associazioni prioritarie:
    Donatore 0 : Riceventi 0 e B
    Donatore A : Riceventi A e AB
    Donatore B : Riceventi B e AB
    Donatore AB: Riceventi AB
  2. Compatibilità HLA (HLA-A, -B, -DR): vengono individuati 3 livelli sulla base della compatibilità HLA:
    I Livello: 0-1 mismatch
    II Livello: 2-4 mismatches
    III Livello: 5-6 mismatches
  3. Negatività al crossmatch

ALGORITMO SELEZIONE RICEVENTE RENE
CRTL


alg rene

        A parità di competitività con il donatore nella selezione dei potenziali riceventi vengono presi in esame anche i seguenti parametri secondari : tempo di iscrizione in lista, paziente al secondo trapianto, paziente con anticorpi antiHLA, classe di età donatore/ricevente.
Il CRTL esegue la selezione in base ai parametri sopra elencati sulla Lista Unica Regionale ed assegna il rene al paziente con punteggio più elevato.

        Se non viene identificato alcun paziente al I Livello di compatibilità, il CRTL effettua la selezione sui pazienti appartenenti al II Livello di compatibilità ed afferenti al centro trapianti titolare del rene. Anche in questo caso il rene viene assegnato al paziente con punteggio più elevato.

        Se al termine delle procedure di selezione indicate ai punti precedenti non si identifica alcun ricevente idoneo nella Lista Unica Regionale, il CRTL offre l’organo agli altri centri regionali all’interno dell’OCST e successivamente agli altri centri interregionali di riferimento (NITp, AIRT).

        I pazienti pediatrici afferenti ai centri di trapianti del Lazio sono inseriti dal CRTL nel Programma Nazionale Trapianti Pediatrici.

Trapianto di Fegato

Sono afferenti al Programma Regionale Trapianto di Fegato i seguenti centri di trapianto:

1. Università "La Sapienza"
2. Università "Cattolica S.Cuore"
3. Università "Tor Vergata"



Criteri di assegnazione: i fegati prelevati in ospedali che sono sede del centro di trapianti sono assegnati ai rispettivi centri di trapianto mentre quelli prelevati nelle altre strutture sono assegnati secondo un principio di rotazione.
Transitoriamente, per il primo periodo di attività, gli organi prelevati nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Sardegna ed Umbria, afferenti come il Lazio allo stesso centro interregionale OCST e prive di centri di trapianto di fegato, sono assegnati secondo il seguente criterio di area:

AREA

Centro Trapianti

Basilicata - Calabria - Sardegna - Umbria

"La Sapienza"

Abruzzo - Molise

"Cattolica" - "Tor Vergata"



Urgenze epatiche: Sono considerate urgenze assolute solo quelle indicate dalla Consulta Tecnica Permanente per i Trapianti: epatiti fulminanti, ritrapianto, rottura traumatica del fegato.

Criteri di selezione per il trapianto di Fegato: l'assegnazione dei fegati avviene sulla base dei seguenti parametri:

1. compatibilità AB0
2. compatibilità di dimensioni donatore/ricevente
3. urgenza clinica
4. a parità degli altri parametri, tempo di iscrizione in lista.

Trapianto di Cuore e Cuore-Polmone

Sono afferenti al Programma Regionale Trapianto di Cuore i seguenti centri:

1. Ospedale "Bambino Gesù" (trapianto pediatrico)
2. Università "La Sapienza"
3. Ospedale San Camillo

Criteri di selezione per il trapianto di Cuore: il CRTL assegna il cuore disponibile al centro di trapianto di turno che deve identificare il ricevente più idoneo sulla base dei seguenti criteri di selezione:

1. compatibilità AB0
2. compatibilità di dimensioni donatore/ricevente
3. urgenza clinica
4. a parità degli altri parametri, tempo di iscrizione in lista

Urgenze Cardiache: sono considerate urgenze l'assistenza ventricolare ed il ritrapianto.

        Il Trapianto Cuore-Polmone è svolto dall'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù ed essendo un trapianto combinato, ha priorità sugli altri tipi di trapianto, per cui quando in presenza di un donatore multiorgano possono essere prelevati sia il cuore che i polmoni, questi organi vengono prioritariamente assegnati a pazienti candidati a trapianto di cuore-polmone o solo successivamente a pazienti per trapianti singoli di cuore o di polmone.

Trapianto di Polmone

Sono afferenti al Programma Regionale Trapianto di Polmone i seguenti centri:

1. Università "La Sapienza"
2. Università "Cattolica S.Cuore"

Criteri di assegnazione: i polmoni prelevati negli ospedali di sede sono assegnati ai rispettivi centri di trapianto e quelli prelevati nelle altre strutture della Regione sono assegnati secondo un principio di rotazione tra i centri.

Criteri di selezione per il trapianto di Polmone: il CRTL assegna il polmone disponibile al centro di trapianto di turno che deve identificare il ricevente più idoneo sulla base dei seguenti parametri:

1. compatibilità AB0
2. compatibilità di dimensioni donatore/ricevente
3. urgenza clinica
4. a parità degli altri parametri, tempo di iscrizione in lista.

salvavita
06/02/2007