Avete preso l'influenza? È il momento giusto per fare una pausa

Avete preso l'influenza? È il momento giusto per fare una pausa

Non esistono farmaci che curano l'influenza che dura tre giorni e va via. Il consiglio dell'esperto: riposate e basta .
In questo articolo:
Al Sud è stato isolato per la prima volta il Virus dell'Influenza stagionale e nelle regioni settentrionali i casi sono già stati registrati nelle scorse settimane.
Stando al rapporto del sistema Influnet, che monitora l'andamento dell'epidemia influenzale sul territorio, sono circa 378mila gli italiani colpiti dai virus influenzali, per lo più si tratta di bambini.

Tuttavia è bene ribadire che siccome non siamo ancora arrivati al picco dei contagi (previsto per dopo le feste), molti di questi casi non sono imputabili ai virus responsabili dell'influenza (quindi coperti dal vaccino) ma da virus para influenzali che causano in ogni caso febbre e altri sintomi tipici dell'influenza.
Leggi anche:
In ufficio anche con l'influenza?
In tempo di precariato sembra che mancare in ufficio a causa dell’influenza possa essere una scelta penalizzante.


Il riposo è la cura migliore

Il Direttore del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità, Giovanni Rezza, spiega che la cura più efficace per l'influenza è il riposo. Inutile assumere un mare di farmaci e meno che mai gli Antibiotici. L'esperto precisa che “l'influenza è una malattia che si 'autolimita', e cioè tende a risolversi spontaneamente in 3-5 giorni, quindi non c'è granché da fare per combatterla se non attendere che faccia il suo corso”.


Quando è consigliabile prendere delle medicine?

Quando i sintomi legati all'influenza creano un eccessivo malessere. In generale il farmaco di prima scelta per trattare l'influenza è il paracetamolo, meglio evitare l'aspirina anche nei bambini perché può avere effetti collaterali. Gli antivirali, inibitori della neuroamidasi, possono accorciare un po' i tempi della malattia ma non sono consigliati se non a persone a rischio di gravi complicanze.

Insomma, non c'è che ribadire che se ci si ammala bisogna solo dormire tanto, bere a sufficienza e aspettare che l'influenza si spenga, cogliendo l'occasione per prendersi una pausa.
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie infettive e Microbiologia e virologia
Prov. di Avellino
Specialista in Malattie infettive e Microbiologia e virologia
Prov. di Napoli
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Microbiologia e virologia e Malattie infettive
Alessandria (AL)
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Specialista in Malattie infettive
Prato (PO)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie infettive
Roma (RM)
Specialista in Malattie infettive
Salerno (SA)
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Bari (BA)
Specialista in Malattie infettive
Latina (LT)
Specialista in Gastroenterologia e endoscopia digestiva e Malattie infettive
Roma (RM)