Roma, 6 ago. (Adnkronos Salute) - "il Green pass è una grande opportunità per tornare ad una vita normale. E senza, difficilmente potremo farlo perché l'alternativa sono le chiusure. Le decisioni assunte dal Governo ieri, sulla scia di quelle già assunte qualche settimana fa e che sono entrate in vigore oggi, rappresentano una possibilità che dobbiamo saper cogliere". Lo dice all'Adnkronos Salute Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo).
La certificazione verde, obbligatoria da oggi per molte attività, "crea ovviamente dei problemi, legati alle differenze che si determinano all'interno della società tra chi è vaccinato e chi non lo è. Coloro che non hanno fatto il vaccino utilizzeranno un altro strumento, un po' più farraginoso, per avere le stesse opportunità, ma sostanzialmente le libertà sono tutelate", aggiunge Anelli, sottolineando che il vaccino "sembra proteggere completamente anche dalla variante Delta e quindi rassicura sulla possibilità che gli immunizzati possano frequentare con più serenità i locali al chiuso, che sono la nostra preoccupazione maggiore per settembre-ottobre".
Il Green pass è uno strumento importante ma il centro dell'attenzione resta il vaccino, continua il presidente dei medici italiani, perché "più persone sono vaccinate meno il virus circola. Oggi abbiamo superato abbondantemente i 70 milioni di vaccinazioni, mi sembra che questo Paese, nella stragrande maggioranza dei casi, stia dimostrando di credere nelle evidenze scientifiche e nella capacità del vaccino di tirarci fuori dalla pandemia".