24/11/2015

Influenza 2015-2016: tutto quel che c'è da sapere sui sintomi, la cura e il vaccino

influenza 2015 2016 tutto quel che c e da sapere sui sintomi la cura e il vaccino
Health & News
Scritto da:
Health & News
Non siamo ancora arrivati al periodo di massimo picco dell'influenza stagionale, ma indubbiamente l'improvviso freddo arrivato sulla nostra Penisola ha contribuito a far schizzare il numero di persone colpite dall'influenza. I dati sono in linea con quelli delle passate stagioni e c'è ancora tempo per vaccinarsi.
Secondo le previsioni i virus responsabili dell'influenza colpiranno tra i 4 ei 5 milioni di italiani, il 15-30% dei quali bambini.


Come proteggersi dall'influenza?

La prima arma in nostro possesso è l'informazione. Il Ministero della Salute ha realizzato uno speciale influenza sul suo sito nel quale elenca le più comuni domande sull'influenza con relative risposte.
Vediamo di caprine di più.


I sintomi dell'influenza

Come distinguere l'influenza stagionale da un'infezione causata da un virus para-influenzale o da un banale raffreddore? I sintomi dell'influenza sono febbre e brividi, tosse, mal di gola, congestione nasale, dolori muscolari e ossei, mal di testa, malessere generale, mancanza di appetito e congiuntivite. Nei bambini a questi sintomi possono anche associarsi disturbi gastrointestinali.

Pubblicità
Froben Gola. Saluto al mal di gola


Come si cura l'influenza?

Salvo casi in cui si presentano delle complicanze l'influenza passa nel giro di una settimana. Non esistono farmaci che curino l'influenza. Può essere utile assumere un antipiretico per alleviare un po' i sintomi e il malessere generale causati dalla febbre. Del tutto inutili gli antibiotici perché l'influenza è causata dai virus e non dai batteri, che vanno assunti solo dietro prescrizione del medico che valuterà il sopraggiungere di eventuali infezioni batteriche. 


Si può prevenire l'influenza?

L'infezione si trasmette per via aerea attraverso la saliva e le secrezioni respiratorie. Molto importante lavarsi regolarmente e correttamente le mani, evitare se possibile luoghi affollati, coprire la bocca e il naso con un fazzoletto quando si tossisce o si starnutisce, non portare le mani sporche alla bocca o agli occhi, aerare con regolarità gli ambienti domestici.
Il modo migliore per proteggersi dall'influenza è quello di vaccinarsi.
Leggi anche:
La campagna di vaccinazione è già partita e durerà fino a fine dicembre. La vaccinazione è raccomandata per le persone con più di 65 anni, bambini con più di 6 mesi e ragazzi e adulti che hanno patologie che possono aumentare il rischio di complicanze dell'influenza:
  • malattie croniche dell'apparato respiratorio (asma,  displasia broncopolmonare,  fibrosi cistica e broncopatia cronico-ostruttiva-BPCO)
  • malattie dell'apparato cardiocircolatorio (come le cardiopatie congenite o acquisite)
Sono invitati a vaccinarsi anche gli operatori sanitari, gli addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, i rappresentanti delle forze dell'ordine.
 
TAG: Malattie da raffreddamento | Malattie dell'apparato respiratorio | Inverno | Malattie infettive | Infezioni
Health & News
Scritto da:
Health & News