Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10/11/2015

Influenza stagionale: chi dovrebbe fare il vaccino e perché

influenza stagionale chi dovrebbe fare il vaccino e perche
Health & News
Scritto da:
Health & News

L'influenza stagionale ha già colpito soprattutto i bambini

In Italia sono già stati registrati quasi 100mila casi di influenza stagionale.
Arrivata leggermente in anticipo quest'anno, a dispetto del clima mite che la Penisola sta vivendo in questi giorni, l'influenza stagionale ha già fatto la sua comparsa, portando febbre alta, dolori muscolari, mal di testa e mal di gola, spossatezza. Colpiti soprattutto i bambini: Ansa riporta che su 0,70 casi per mille assistiti, nella fascia di età 0-4 anni l'incidenza è pari a 2,24 casi per mille assistiti.

Leggi anche:
In ufficio anche con l'influenza
Andare a lavoro nonostante l'influenza non è una buona idea. Quali sono gli effetti del presenzialismo ad oltranza?


Campagna di vaccinazione al via

Ed è anche già partita la campagna di vaccinazione portata avanti dalle ASL, dalle regioni e dai medici di famiglia. Giacomo Milillo, segretario generale della Federazione italiana dei medici di famiglia (Fimmg), denuncia che non c'è sincronia tra i medici di famiglia e le Regioni. In alcune i vaccini sono già stati consegnati ai medici e le vaccinazioni sono già partire, in altre invece si registra un ritardo nella consegna. Nell'attesa è possibile chiamare il proprio medico e chiedere se  il vaccino è disponibile.


Quando bisogna vaccinarsi contro l'influenza?

Milillo spiega che è importante farlo nei mesi di novembre e dicembre: il picco dell'epidemia è attesa per fine gennaio e sono necessari 15 giorni perché ci sia un'effettiva copertura dal virus con un effetto protettivo che cura circa 4-5 mesi. 
 

Chi dovrebbe fare il vaccino antinfluenzale?

Il vaccino è consigliato a tutti gli over 65 e a tutte le persone che hanno una malattia cronica, indipendentemente dall'età. La raccomandazione è quella di vaccinarsi: lo scorso anno si è verificato un calo delle vaccinazioni pari a due milioni di persone (il 20% dei vaccinati in meno rispetto alla stagione precedente) e ciò aumenta il rischio di complicanze e decesso per le persone più fragili.
L'anno scorso si sono registrati 160 decessi direttamente collegati all'influenza stagionale e 485 casi di complicanze gravi attribuibili ai virus influenzali. La maggior parte di questi eventi si è verificato in persone che non erano vaccinate.

Per approfondire guarda anche: "Liberi dall'influenza"

TAG: Anziani | Bambini | Geriatria | Infezioni | Malattie da raffreddamento | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie infettive | Pediatria | Virus | Inverno
Health & News
Scritto da:
Health & News