Febbre, raffreddore, tosse, cefalea, stanchezza, inappetenza e dolori articolari: sono i sintomi dell’influenza stagionale che minaccia di colpire, tra la fine di gennaio e la prima metà di febbraio, tra i due e i cinque milioni di italiani (due milioni dei quali under 18).

La campagna di vaccinazione è ancora aperta: gli esperti ribadiscono che il vaccino è disponibile e può essere somministrato ancora fino alla fine di gennaio.

Il Ministero della Salute raccomanda il vaccino soprattutto per i bambini affetti da malattie croniche, anziani, soggetti debilitati e donne incinte. Per queste persone l’influenza può portare pericolose complicanze, ma per la maggior parte della popolazione, invece, rappresenta solo un fastidioso ma banale disturbo che costringe a una pausa di qualche giorno dalle attività quotidiane.

Come prevenire l’influenza?

  • Innanzitutto è importante ricordare che il contagio avviene per via aerea, attraverso goccioline di saliva o di muco, quindi per quanto possibile è preferibile star lontano da luoghi affollati e non avvicinarsi troppo a persone che sono visibilmente raffreddate.

  • È bene rafforzare il sistema immunitario seguendo una dieta ricca di vitamine (la vitamina C è certamente la più nota per la sua azione preventiva, ma anche le vitamine del gruppo B, la vitamina A e quella E svolgono una importante funzione immunoprotettive), assumendo immunostimolanti naturali, come l’echinacea, e mantenendo l’organismo in forma con una regolare attività fisica.

E se l’influenza ha colpito, come curarla?

In nessun modo. L’influenza fa il suo corso e sparisce nel giro di due o tre giorni.

Mai si deve assumere un antibiotico per curare una Influenza virale e se i sintomi sono davvero fastidiosi si possono alleviare con farmaci specifici: gli antipiretici per abbassare la febbre (ma solo se supera i 38°), un mucolitico per curare la Tosse o il raffreddore, un analgesico per l’emicrania o i dolori muscolari.

Tra i rimedi contro l'influenza il più efficace  è il riposo.

Si può cogliere l’occasione per rallentare il ritmo, prendersi una pausa, concedersi ore di sonno extra e un libro e per coccolarsi con una tazza di latte caldo con un cucchiaino di miele sciolto (che svolge una funzione antiossidante e rafforza il Sistema immunitario).
 


Per approfondire guarda anche: “L'esperto, fino a un milione di bimbi l'anno colpiti dall'influenza“

Leggi anche:
Tosse, febbre e brividi di freddo sono sintomi dell'influenza, una malattia infettiva provocata da virus. Gli antipiretici tra i rimedi più efficaci.