Dieta chetogenica: benefici e rischi per la salute

dieta chetogenica benefici e rischi per la salute
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor

Molti ne parlano ma pochi la conoscono davvero. La dieta chetogenica, o ketogenic diet, si basa principalmente sul meccanismo della chetosi (sintomo di un alterato metabolismo degli acidi grassi) e prevede la riduzione o eliminazione di carboidrati dall’alimentazione per un breve periodo di tempo. Riducendoli o eliminandoli in modo drastico, e aumentando le proteine e i lipidi, si potrà ridurre l’accumulo di grasso per usarlo a scopi energetici: la diminuzione dei livelli di glucosio farà in modo che il corpo sarà costretto ad attingere l’energia direttamente dal grasso.

Dieta chetogenica, come funziona

Un esempio di menù di una dieta chetogenica si basa, dunque, su alimenti ricchi di proteine e lipidi. Al pari di tutti i regimi dietetici, questa dieta comporta non solo obiettivi, ma anche tempi stabiliti; di solito viene effettuata a cicli di 21 o 30 giorni, seppur alcuni studi clinici parlano anche di 80 giorni.

Con la dieta chetogenica si dovrebbero perdere tra 1 e 2 chili alla settimana. Ad ogni modo, la ketogenic diet – così come tutte le diete – non deve in alcun modo essere fatta da soli, a casa, per lunghi periodi, senza ricorrere allo stretto controllo di uno specialista.

Qual è il regime alimentare da assumere nella dieta chetogenica? L’approccio deve essere graduale e il regime va modulato e personalizzato considerando le esigenze del singolo paziente. L’apporto proteico che viene suggerito è di circa 1 grammo per chilo di peso corporeo al giorno, mentre quello lipidico varia tra i 15 e i 30 grammi al giorno. E ancora, le kilocalorie complessive devono essere comprese tra 600-800 al giorno (a queste vanno aggiunte le kilocalorie prodotte dalla sintesi dei corpi chetonici, che sono ad alto contenuto energetico).

Se si ricorre ad alimenti naturali, la dieta può risultare decisamente limitata e ripetitiva. Per questo, in commercio, ci sono specifici pasti e alimenti sostitutivi.

I benefici della dieta chetogenica

I vantaggi di una dieta chetogenica sono simili a quelli che si possono ottenere da una qualsiasi alimentazione povera, o addirittura priva, di carboidrati. Ad ogni modo, in questo caso i risultati potrebbero essere maggiori, considerando che la ketogenic diet comporta un importante calo delle proteine. I benefici che si possono ottenere seguendo la dieta chetogenica possono riscontrarsi non solo nella perdita di peso, che viene accelerata, ma anche nella riduzione dell’acne (tra le cause, lo zucchero in eccesso che potrebbe causare uno squilibrio ormonale).

E ancora, questo tipo di dieta – che punta tutto sulla riduzione sensibile dell’assunzione di carboidrati – potrebbe rappresentare, per le persone affette da cancro, un adeguato trattamento complementare alla chemioterapia, senza dimenticare il suo possibile supporto nella prevenzione e nel trattamento di malattie importanti come il Parkinson e l’Alzheimer, ma anche una valida alleata per chi soffre in modo grave di disturbi del sonno. In tutti i casi elencati il condizionale, inevitabilmente, è d’obbligo.

Dieta chetogenica, chi non deve farla?

La dieta chetogenica è altamente controindicata per le donne in gravidanza e allattamento, nei soggetti che soffrono di insufficienza epatica, cardiaca oppure renale, nei giovani malati di diabete di tipo 1, nelle persone con disturbi di carattere psichico e comportamentale (abuso di alcol e droghe, anoressia, bulimia), in chi soffre di angina instabile, aritmie, porfiria oppure nei soggetti che hanno avuto da poco un infarto.

Per approfondire guarda anche: “In che modo i carboidrati influenzano diabete e malattie cardiache?”

Leggi anche:
Il segreto per addominali scolpiti? Bastano tre semplici esercizi, da fare a casa o in palestra, per tornare in forma e avere una pancia piatta.
07/02/2018
04/09/2017
TAG: Adulti | BMI - Sovrappeso | Giovani | Nutrizione | Salute femminile | Salute maschile | Scienza dell'alimentazione | Dieta
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor