Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Viaggio in Paesi lontani? Qualche utile consiglio prima di partire

viaggio in paesi lontani qualche utile consiglio prima di partire
Walter Giannò
Scritto da:
Walter Giannò
Giornalista esperto in salute e benessere

Estate: tempo di vacanze, di viaggi e di precauzioni. Sì, perché visitare posti lontani potrebbe essere fastidioso o, peggio, pericoloso per la salute.
Da qui l’importanza di essere preparati prima della partenza.

Le tre regole prima della partenza

La prima regola è essere informati sulla destinazione del viaggio ed è consigliato non solo reperire più notizie possibili sui siti ufficiali turistici del Paese da visitare ma anche, ove possibile, ottenerle direttamente dalle sedi diplomatiche. Inoltre, è importante segnalare alla propria ambasciata il tempo previsto della visita. In Italia è attivo il sito viaggiaresicuri.it.

La seconda regola è essere preparati: ovviamente non si può sempre essere in grado di prevenire una malattia o un infortunio quando si viaggia ma è utile portare con sé un kit con medicine e altro che possono servire in caso di necessità.

La terza regola riguarda la protezione. È opportuno, infatti, adottare sempre comportamenti sani durante il viaggio.

Alcuni suggerimenti generali:

  • Utilizzare protezioni solari se si visitano luoghi particolarmente caldi;
  • Munirsi di repellenti per gli insetti;
  • Prestare massima attenzione al cibo e all’acqua;
  • Indossare indumenti protettivi, soprattutto in caso di escursioni;
  • Rispettare il Paese ospitante e la gente che ci vive, seguendo le leggi e le consuetudini.

Le vaccinazioni

In caso di viaggio verso luoghi con ambienti decisamente opposti al nostro, si consiglia di consultare il proprio medico almeno sei settimane prima della partenza così da pianificare l’uso eventuale di determinati vaccini.
Potrebbe, ad esempio, essere necessario vaccinarsi contro: l’epatite A e B, l’influenza, l’encefalite giapponese, il morbillo, la meningite meningococcica, la pneumococcica, la rabbia, il tetano, il tifo, la varicella e la febbre gialla.
Inoltre, se la destinazione del viaggio è un Paese dov’è alto il rischio di malaria, allora il vostro medico potrà prescrivervi la medicina preventiva per questa malattia.
Insomma, il medico deve conoscere la destinazione, la sistemazione, la stagione in cui si viaggia, la durata del soggiorno e, perfino, i mezzi di trasporto che saranno usati in viaggio.

Altri utili suggerimenti

Necessario, poi, ricordarsi l’importanza della sicurezza stradale: indossare sempre le cinture di sicurezza in auto e il casco se si va in moto o anche in bicicletta, cercando di evitare la guida in notturna.
Astenersi, inoltre, dal sesso occasionale o, quantomeno, meglio praticarlo con i preservativi per prevenire l’HIV e altre malattie trasmissibili sessualmente.
Ai viaggiatori portatori di handicap, infine, si suggerisce di assicurarsi anzitempo se le loro esigenze saranno soddisfatte nei luoghi in cui si è deciso di andare.

Per approfondire guarda anche: "Viaggiare in salute"

Leggi anche:
La meningite è una malattia infiammatoria delle meningi, generalmente di origine infettiva e potenzialmente pericolosa e mortale.
25/07/2017
28/06/2016
TAG: Malattie tropicali | Medicina generale | Medicina tropicale | Prevenzione | Salute in viaggio | Vaccinazioni
Walter Giannò
Scritto da:
Walter Giannò
Giornalista esperto in salute e benessere