Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

20-04-2006

A due anni da un intervento riuscito di

A due anni da un intervento riuscito di sostituzione della valvola aortica ci possono essere ancora dei rischi di ricaduta (danneggiamento della stessa protesi valvolare o altri rischi di recidiva)? Se sì quali? E tali ricadute possono rendere necessario un nuovo intervento chirugico?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Teoricamente è sempre possibile che un intervento di protesi valvolare possa presentare delle complicanze anche tardive. Non è detto però che questo debba per forza accadere, né che il fatto che siano trascorsi due anni dall’intervento metta senz’altro al riparo da possibili complicanze proteiche. Se vi sono dubbi di malfunzionamento della protesi, è necessario fare un’ecocardiogramma: caso mai può riscrivere con il referto di tale esame. In caso di malfunzionamento protesico, che richieda un intervento chirurgico, questo può essere effettuato, anche se per l’indicazione all’intervento è necessario valutare il singolo paziente e non è possibile fare considerazioni di carattere generale.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!