10-02-2003

Alterazione di GPT

Nell$ottobre del 2000, in seguito a normali esami ematici di controllo, mi è stato riscontrato un modesto aumento della Transaminasi GPT (67) rispetto ai normali valori di riferimento del mio laboratorio (10-50). Nei mesi successivi, con cadenza mensile prima e bimestrale poi, ho effettuato un controllo delle transaminasi, le quali non hanno più superato il valore massimo di riferimento (35-41-37-40). Nel frattempo mi sono sottoposto a controlli ematici più approfonditi, i quali hanno escluso malattie epatiche ed a Ecografia addominale. Mi sono stati riscontrati soltanto il Fattore Reumatoide molto elevato (già rilevato comunque anche in altre analisi precedenti) ed una modesta Splenomegalia. Poiché negli ultimi mesi accuso un dolore al fianco destro in regione epatica davanti e dietro, vi chiedo se questo sintomo può essere messo in relazione con quanto detto in precedenza e se reputate necessari ulteriori accertamenti. Grazie
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Un lieve aumento della GPT isolato, e non più riscontrato, non può giustificare né il fastidio che lei avverte, né l'alterazione del fattore
reumatoide, né la splenomegalia. Credo che su questo lei dovrebbe discutere con il suo curante per avviare ulteriori indagini.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!