Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

20-12-2005

Buon giorno, complimenti per il vs.sito. da

Buon giorno, complimenti per il Vs.sito. da diverso tempo, ormai, ho fastidiose extrasistoli ad un certo punto sono scomparse, ma a distanza di un mese ho avuto due episodi di Extrasistole molto ravvicinate, sembrava che il Cuore non volesse riprendere il suo ritmo normale, soffro di ipertensione, faccio uso di Cozaar (losartana potassica) ho esugito di recente un ECG da sforzo sospeso dopo 10 minuti per eccessivo affaticamento, non faccio nessuna attivita fisica Altezza 1,70 peso Kg.88. Sono veramente preoccupato e ansioso, cosa posso fare? Grazie per il Vs. aiuto.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Le “extrasistoli” sono dei battiti cardiaci prematuri, che originano da un punto diverso da dove normalmente origina l’impulso cardiaco, e che quindi danno la sensazione di alterazione del ritmo cardiaco. Le extrasistoli non sono in generale pericolose e sono molto diffuse nella popolazione. Le extrasistoli possono aumentare in alcuni momenti oppure può cambiare la nostra sensibilità ad esse a seconda delle situazione generale (ad esempio in periodi stressanti). Inoltre le extrasistolia sono aumentate dal fumo, dall’assunzione di caffè e cioccolata o altri stimolanti. In genere non si trattano, in quanto i farmaci cosiddetti “antiaritmici” hanno molti effetti collaterali, che non vale la pena di correre per qualcosa che non è considerato pericoloso. In realtà immagino che lei abbia la sensazione del battito cardiaco o la sensazione di tachicardia, quello che noi chiamiamo “cardiopalmo”. Tenga presente che il modo migliore di fare diagnosi è registrare un elettrocardiogramma mentre ha il disturbo. Il mio consiglio è quindi di recarsi velocemente in Pronto soccorso mentre ha il disturbo, ovviamente se il disturbo dura un tempo sufficiente da permetterglielo. In alternativa, alcuni centri cardiologici hanno a disposizione dei registratori che vengono dati al paziente per un periodo, ad esempio un mese; quando è presente il disturbo, la persona può quindi farsi un elettrocardiogramma semplicemente appoggiando tale dispositivo sul torace.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!