Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

13-09-2006

Dopo alcuni episodi di tachicardia ho fatto un

Dopo alcuni episodi di tachicardia ho fatto un controllo dal medico di famiglia, il quale mi ha misurato i battiti cardiaci e ha riscontrato una aritmia sinusale e la pressione più alta del normale (per quanto sia gradualmente scesa al terzo tentativo, sono ipocondriaco, emotivo e sensibile al camice). Essendo figlio di un cardiopatico (che ha avuto un infarto a 40 anni) il medico mi ha ordinato holter pressorio 24 h e mi è stata effettivamente riscontrata una "lieve ipertensione arteriosa prevalentemente sistolica". Il medico di famiglia mi ha ordinato dieta iposodica e dimagrimento 10 kg per tornare al mio peso ideale,(sono 177 cm, 85 kg) oltre a attività fisica (passo svelto, 8 km, un giorno si e un giorno no). Inutile dire che sono un pò preoccupato, anche per la mia "storia di famiglia". Le mie domande: 1)Può essere che un consumo eccessivo di cocacola (tipo 1,5 l al giorno)contribuisca all’aumento della pressione, tachicardia e aritmia? 2)Altri suggerimenti su abitudini alimentari e di vita? 3)Stress, agitazione, stanchezza possono incidere negativamente sull’ipertensione? 4)Sono donatore di sangue, già donato5-6 volte da altrettanti anni. Ci sono controindicazioni alla donazione?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
I consigli dati sull’igiene di vita sono corretti. La dieta iposodica è pure corretta, ma difficile da mantenere. La coca cola in quelle quantità ., oltre ad essere molto calorica, può dare tachicardia ed ipertensione, per il suo contenuto di caffeina. Stress agitazione e vita sregolata sicuramente incidono negativamente sulla pressione. Il medico del centro trasfusionale giudicherà sicuramente se è idoneo alla donazione.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!