27-03-2006

Due anni fa mi fu diagnosticata una cardiomiopatia

Due anni fa mi fu diagnosticata una Cardiomiopatia ipertrofica dilatativa, idiomatica, con severa Depressione sistolica. Successivamente mi fu impiantato un Defibrillatore. La mia attività lavorativa si è molto ridimensionata, vivo giornalmente con il pensiero fisso che possa succedere qualcosa. Quali saranno le mie aspettative per il futuro? Vi ringrazio fin d'ora anche se non riceverò una risposta, ma sono ottimista. Grazie e cordiali saluti, Claudio.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
L’evento più terribile ed imprevedibile, cioè la morte improvvisa per aritmie ventricolari minacciose, è profilassato dal defibrillatore. Se l’evolutività è verso lo scompenso cardiaco, la terapia è di tipo farmacologico. Se lo scompenso è grave e refrattario alla terapia, il rimedio estremo è rappresentato dal trapianto cardiaco.