Gentili Dott.ri, qualche mese fa ho inviato una domanda (gg/1D3411)al sito www.paginemediche.it, senza avere avuto risposta. Spero di essere più fortunato ora.Nel mese di giugno del 2004 di sera tardi dopo aver praticato la mia solita corsa campestre domenicale e mentro ero tranquillo sul divano a vedere la TV, ho avvertito un aritmia o... Leggi di più extrasistole, cioè, il Cuore batteva in modo disordinato e non ritmico.HO AVUTO TANTA PAURA (non dolore) E DOPO ESSERE STATO NELLA GUARDIA MEDICA - CHE MI HA FATTO ASSUMERE UN TRANQUILLANTE - PER SICUREZZA SONO STATO AL P. S. DELL'OSPEDALE OVE HANNO PRATICATO UN ECG CON ESITO NEGATIVO E MI HANNO DIMESSO CONSIGLIANDOMI ACCERTAMENTI PIU' SPECIFICI, COSA CHE HO LA MATTINA SEGUENTE. Dopo accurata visita cardiologica mi è stato riferito che il cuore era sano e che probabilmente si era trattato di extrasistole. Apparentemente mi sono tranquillizzato, tuttavia qualcosa dentro di me deve essere cambiata, anche se tale episodio da più di un anno non si è più ripetuto (potra ripetersi?). Ho ripreso la mia solita corsa campestre domenicale. Nel dicembtre scorso avvertivo un senso di pesantezza al torace e avvertivo una spece di "tonfo e costrizione che proveniva dal diaframma per salire verso la gola particolarmente nei momenti di intensità emotiva (non durante la corsa campestre). Questa specie di "tonfo-restringimento (non so definirlo meglio)" è di durata di pochi secondi e lo "sentivo" di natura cardiaca. Dopo avere fatto tutti gli accertamenti consigliati (ECG, ECO, ECG da sforzo) mi è stata riscontrata una pericardite con versamento (iniziale di 8 mm) curato con cortisone ed indometacina che adesso appare risolta. Tuttavia i disturbi suddetti continuano. Ho rifatto un ECG e l'ECO con risultati negativi. L'ECG da sforzo è stato negativo per segni o sintomi di ischemia miocardica indotta dallo sforzo (massimale del 90%) ECG: ritmo sinusale a 80 bpm, asse elettrico equilibrato, conduzione A-V regolare. Non turbe della conduzione intraventricolare. Non turbe della ripolirazzazione ventricolare. Nei limiti di normalità, ECO: Ventricolo sx normale per diametri cavitari spessore parietale e cinesi segementaria, funzione contrattile globale conservata( E.F. >77%), cavità destre e Atrio sinistro nella norma. Valvole atrio ventricolari e semilunari morfologicamente normali e con normale flussimetria Doppler. Aorta addominale nei limiti. RX torace regolare. ECO-Doppler ai vasi del collo negativo (da qualche mese ho dei disturbi relativi all'equilibrio (a volte, improvvisamente mi sento come se fossi in una nave in movimento) avverto pesantezza alla testa, fiacchezza e tremore interno. La P.A. se misurata a casa con una macchinetta nonsupera mai i 120/80. Col. tot. 202, HLD 39, LDL 135, trigliceridi 141.Tuttavia dopo l'ECG da sforzo è stato riscontrato un profilo pressorio di tipo ipertensivo: non sarà perche ero molto teso, tant'è che già prima di iniziare la prova la P.A. era 160/75, regolarizzata dopo assunzione di gocce?Debbo precisare che da anni soffro di incontinenza cardiale con reflusso esofageo. Tale patologia può avvere attinenza con i disturbi che ho riferito? ( senso di costrizione al torace, ma non è un rigurgito, o senso di tonfo che tende a salire, specialmente durante momenti di intensità emotiva, es: arringa in Tribunale, Partecipazione con interventi a congressi pubblici, atti sessuali, etc.?Tutta ciò mi da grande ansia e preoccupazione, tantì che ho paura anche a fare una partita di calcio cosa che era impensabile sino ad un anno fa.MI scuso per la lunghezza della richiesta che spero vorrete, cortesemente, evadere ringraziandovi sin da ora per quanto farete.Cordiali saluti.