Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

15-06-2006

Soffro o posso dire che adesso le sento queste

Soffro o posso dire che adesso le sento queste famose estrasistoli, sono cosciente che sono iniziate in un periodo della mia vita quando ero sempre troppo nervosa e avevo tanti problemi che tra l'altro dopo ho risolto ma questa ansia che mi viene dopo ogni questo battito in piu mi fa stare malissimo. in quel periodo finivo sempre al pronto soccorso disperata e tremando della paura di essere ammalata dal cuore e che era arrivata la mia ora in un mese ho fatto 10 elettrocardiogramma e 2 ecocardiodopler, fortunatamente con esito negativo. le sette volte che sono andata al pronto soccorso mi hanno dato solo calmanti tutti dicono lo stesso non ho niente, stato ansioso, non ho niente. Ma io adesso che piano piano mi sto abituando a questi colpi, continuo sempre ad averli sopratutto quando son nervosa, accompagnati di mal di testa. è importante che dica che sono ipotiroidea, prendo levotiroxina tutti giorni 125mg. mi faccio comtrolli spesso e mi regolano la dose. la mia domanda è: col tempo questi estrasistole possono farmi ammalare del cuore? si puo vivere tutta la vita con questo? bisogna non farci caso mai, sapendo che elettro e cardiodoppler son negativi o puo darsi che in questi analisi sfuga qualcosa? con la eta non diventa una cosa pericolosa? devo essere preoccupata che son peggiorata? io mi sento bene solo che ogni volta che mi vengono mi prende l'ansia perche penso che dopo mi prende un infarto e muoio, io non vorrei averli piu, cosa posso fare? grazie, gabriela.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
1) le extrasistoli non sono nel suo caso espressione di cardiopatia, né tantomeno la faranno “ammalare di cuore” 2) certamente ci sono soggetti che presentano un’extrasistolia ventricolare durante tutta la vita, senza avere problemi particolari 3) integrerei le indagini eseguite con un ECG dinamico e una prova da sforzo 4) tenendo presente i suoi problemi tiroidei e il fastidio che le procurano i battiti extrasistolici si potrebbe ipotizzare un tentativo di trattamento con beta bloccanti.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!