05/05/2015

10 motivi per fare a meno delle infradito

L’arrivo di più miti temperature spinge ad alleggerirsi indossando abiti e scarpe aperte.

Spuntano fuori dalle scarpiere i tanti modelli di infradito che probabilmente saranno anche quest’anno protagoniste di questa stagione. Ma forse prima di indossare le infradito e toglierle direttamente a settembre sarebbe meglio leggere i consigli di Jackie Sutera portavoce dell’American Podiatric Medical Association, che ha elencato i motivi per i quali sarebbe meglio usare le infradito solo in piscina o in spiaggia.

  • Il rischio di infezioni è dietro l’angolo: ogni volta che i piedi si sporcano troppo, proprio come accade quando si indossano le infradito, aumenta il rischio di infezioni causate da Funghi o batteri, come lo Staphylococcus che può essere molto pericoloso, soprattutto se entra in contatto con una parte di pelle ferita. Ma sono pericolose anche le infezioni fungine o il papilloma Virus umano che causa le verruche.
  • Rallentano: indubbio che camminare con le infradito non sia molto comodo e induce a compiere passi più piccoli, come confermato anche da uno studio della Auburn University.
  • Rendono più goffi: con le infradito si rischia sempre di inciampare e alla fine si cammina goffamente.
  • Distruggono i talloni: le infradito costringono i talloni a toccare il suolo senza alcuna protezione e alla fine possono causare dolore.
  • Possono causare vesciche: le stringhe e i cinturini laterali sono l’unica cosa che mantengono fermo il piede, ma strofinano continuamente contro la pelle causando fastidiose e dolorose vesciche.
  • Possono danneggiare le dita dei piedi: quando si indossano a lungo le infradito le dita dei piedi devono lavorare molto più duramente e questo col tempo può portare alle cosiddette dita a martello, un problema che nei casi più gravi può essere risolto solo con un intervento chirurgico.
  • Provocano una postura scorretta: una scarpa ultrapiatta altera la biomeccanica e influisce sulla corretta postura.
  • Possono causare terribili dolori: le infradito sono ultrapiatte e costringono le articolazioni a compensare la mancanza di sostegno, il che può causare problemi come l’infiammazione del tendine d’Achille o il Dolore ai talloni.
  • Possono far peggiorare i calli: le dita dei piedi devono lavorare più duramente per mantenere le infradito ai piedi costringendosi in una posizione chiamata “presa a tenaglia” che alla fine rende i calli più duri e dolorosi.
  • Attenzione ai materiali: spesso le infradito vengono realizzate in lattice o plastica, che spesso contiene BPA, una sostanza che può aumentare il rischio di alcuni tumori. L’ideale è preferire sandali con cinturino in pelle.
TAG: Ortopedia e traumatologia | Estate