Campagna di sensibilizzazione per la prevenzione dell'obesità e del sovrappeso

Campagna di sensibilizzazione per la prevenzione dell'obesità e del sovrappeso

L'obiettivo dell'Obesity Day 2017 è recuperare e promuovere gli stili alimentari delle singole regioni italiane come modelli di dieta.
In questo articolo:

Il sovrappeso e l’obesità sono tra i principali fattori di rischio per malattie ischemiche del cuore, l’ictus, l’ipertensione arteriosa, il diabete tipo 2, le osteoartriti ed alcuni tipi di cancro, e la loro diffusione, sempre più in crescendo, è ormai un problema prioritario di salute pubblica a livello mondiale, con un grosso impatto sui sistemi sanitari nazionali. Dai dati emersi da alcune recenti indagini, risulta in eccesso di peso il 45,1% dei ragazzi al di sotto dei 18 anni; il 21,3% dei bambini fra gli 8-9 anni è in sovrappeso mentre il 9,3% risulta obeso.

Modificare l'alimentazione per combattere l'obesità

Un eccessivo aumento di peso, dunque, è un serio campanello d’allarme e la possibile causa di patologie anche gravi; il primo passo da fare per rimettersi in forma è ripensare alla propria alimentazione e modificarla. Si inserisce a tal proposito l’iniziativa del 10 ottobre giunta alla 17esima edizione: l’Obesity Day, la “giornata per il paziente” dedicata all’informazione sull’obesità promossa da ADI – Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica – che coinvolgerà 120 Centri di Diabetologia ADI in tutta Italia.

Quest’anno l’obiettivo dell’evento è recuperare e promuovere gli stili alimentari delle singole regioni italiane come modelli di dieta sostenibili utili ad affrontare emergenze sanitarie e patologie in crescita come l’obesità. In contemporanea, le sezioni regionali dell’ADI promuoveranno incontri di approfondimento sul tema “Obesità, Sovrappeso e Dieta Mediterranea Regionale”, aperti a tutti, che si svolgeranno dalle 16.00 alle 19.00, in tutte le città coinvolte.

Gli eventi in programma

Sono diverse le iniziative organizzate nel corso della giornata di oggi. A Milano, ad esempio, dalle 9:30 alle 13:00, ci si potrà sottoporre a una rilevazione di peso, altezza, circonferenza vita e indice di massa corporea presso entrambi i presidi del Gaetano Pini – CTO (Via Cardinal Ferrari e Via Bignami); inoltre sarà possibile ricevere consigli su come impostare una dieta più corretta ed equilibrata e, se necessario, essere indirizzati verso percorsi di cura personalizzati con l’aiuto di specialisti.

“A Milano e in Lombardia le percentuali di prevalenza di obesità e sovrappeso sono leggermente inferiori alla media nazionale rispettivamente del 10% e del 30%, ma si tratta comunque di problematiche dall’impatto elevatissimo” sottolinea Michela Barichella, Responsabile UOS Dietetica e Nutrizione Clinica dell’ASST Pini – CTO. “Oltre alle evidenti conseguenze a carico del sistema cardiovascolare, obesità e sovrappeso hanno, tra le altre, anche importanti complicanze di tipo osteoarticolare: sottoporre a intervento chirurgico persone che non hanno un peso adeguato è più rischioso, l’esito dell’operazione può essere più facilmente compromesso. Una dieta adeguata, attività fisica e controlli periodici sono quindi fondamentali per il mantenimento del giusto peso e del benessere psicofisico. È ormai assodato come seguire la dieta mediterranea sia un fattore protettivo anche rispetto all’insorgenza di malattie neurodegenerative come Parkinson e Alzheimer”.

A Roma, invece, tra le iniziative in programma in occasione dell’Obesity Day c’è anche quella dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Oggi 10 ottobre, dalle 9:30 alle 17:30 presso la sede di San Paolo dell’Ospedale, un gruppo di specialisti saranno a disposizione gratuitamente per dare informazioni sulla prevenzione del sovrappeso e il trattamento dell’obesità in età pediatrica.

Leggi anche:
La dieta mediterranea, nata dalle osservazioni del dottor Keys, rappresenta il modello per un'alimentazione sana senza rischi per la salute.
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Napoli (NA)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Igiene e medicina preventiva
Arezzo (AR)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Statistica Medica
Enna (EN)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Statistica Medica
Avellino (AV)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Statistica Medica
Ostellato (FE)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Malattie dell'apparato respiratorio
Reggio nell'Emilia (RE)
Specialista in Medicina generale e Scienza dell'alimentazione
Venezia (VE)
Specialista in Dietologia e Scienza dell'alimentazione
Roma (RM)
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Genova (GE)
Specialista in Medicina interna e Pediatria
Prov. di Roma