09/11/2017

Giornata Mondiale del Diabete, eventi e screening gratuiti

giornata mondiale del diabete eventi e screening gratuiti
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor

La Giornata Mondiale del Diabete, istituita nel 1991 dall’International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, si svolgerà come ogni anno il 14 novembre.

I temi per la Giornata Mondiale del Diabete

Diete “miracolose” per il diabete, cause genetiche della patologia, nutraceutici da utilizzare come sostituti dell'insulina: sono fake news, ovvero notizie false, veicolate attraverso il web che la Società Italiana di Diabetologia ha messo sotto la lente di ingrandimento, invitando i diabetici e le loro famiglie a diffidare di pseudo informazioni e a chiedere sempre conferma ai medici. È uno dei temi che verrà affrontato nel corso della Giornata Mondiale del Diabete.

Nel nostro Paese l’evento viene organizzato dal 2002 da Diabete Italia, con l’intento di sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sia sul diabete sia sulla sua prevenzione e gestione. Il diabete è una patologia cronica contraddistinta dalla presenza di iperglicemia (livelli elevati di glucosio nel sangue) e causata da un’alterata quantità (oppure funzione) dell’insulina, l’ormone che viene prodotto dal pancreas e che permette al glucosio l’ingresso nelle cellule e il suo successivo uso come fonte energetica. Nel momento in cui questo meccanismo risulta alterato, il glucosio si accumula all’interno del circolo sanguigno.

Giornata Mondiale del Diabete: focus su gravidanza e bambini

L’edizione 2017 della Giornata Mondiale del Diabete si concentrerà, in particolar modo, su gravidanza e bambini. “Per le donne in gravidanza, sia che soffrano già di diabete sia che lo manifestino nel corso dell’attesa, è fondamentale garantire un migliore accesso alle cure e a percorsi educativi consoni, considerato che il diabete in gravidanza può provocare numerosi problemi alla donna e al feto” illustra Concetta Suraci, diabetologa e coordinatrice della Giornata.

E ancora, le donne che soffrono di diabete sono circa 199 milioni nel mondo e due donne su cinque di quelle con diabete rientrano nell’età riproduttiva (ne consegue che intraprendono una gravidanza da diabetiche).

Occorre sottolineare che un bambino su sette nasce da una madre alla quale è stato diagnosticato il diabete gestazionale, “pericoloso anche per i figli: i bimbi nati da una madre con questa patologia in gravidanza, infatti, possono andare incontro a sovrappeso e obesità, e privati di stili di vita adeguati potrebbero sviluppare diabete di tipo 2 anche in giovane età”, spiega Stefano Cianfarani, presidente della Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica.

Quindi aggiunge: “È basilare educare i più piccoli ad uno stile di vita sano, eliminando le merendine e facendo posto a cibi sani, abituandoli fin da piccoli a svolgere attività fisica regolarmente e a combattere la sedentarietà”.

Gli eventi in programma per la Giornata Mondiale del Diabete

La Giornata Mondiale del Diabete coinvolgerà oltre 500 centri, tra città e cittadine italiane. In programma screening gratuiti e centinaia di appuntamenti – eventi che invitano all’esercizio fisico, incontri di informazione, approfondimenti, dibattiti, conferenze – promossi e organizzati da associazioni di persone con diabete, ma anche da medici, infermieri, altri professionisti sanitari e persone aderenti ad altre organizzazioni.

Tutti presteranno il loro impegno come volontari presso gazebo e banchetti. Per le persone interessate (basterà compilare un questionario per ricevere un depliant e materiale informativo sulla prevenzione e gestione del diabete) sarà possibile valutare il rischio di sviluppare il diabete negli anni a venire.

Una malattia tanto subdola quanto diffusa

È l’identikit, seppur in una forma essenziale, del diabete, una malattia della quale soffrono oltre 400 milioni di persone adulte nel mondo. E le stime per il futuro non sono più rosee: entro il 2040, infatti, ci saranno quasi 650 milioni di malati. “Il diabete è una patologia cronica che colpisce a prescindere dal sesso e dall’età, è maggiormente presente in età adulta e la sua incidenza aumenta con l’età anagrafica. Pertanto la prevenzione deve far parte della vita di ciascuno”, il commento di Alessandro Palmieri, presidente della Società Italiana di Andrologia.

Per approfondire guarda anche: “Diabete gestazionale”

Leggi anche:
Diabetici: la frutta e i dolci si possono consumare, l'importante è stare attenti alle quantità
TAG: Diabete | Eventi salute | Ghiandole e ormoni | Bambini | Pediatria | Endocrinologia e malattie del ricambio
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor