10/10/2016

Quali saranno le malattie più diffuse nel 2030?

quali saranno le malattie piu diffuse nel 2030
GoSalute
Scritto da:
GoSalute

Nel 2030 in Europa vivremo due anni in più, di contro però si assisterà a un aumento del 38 per cento di malattie come il cancro alla prostata. Sono alcuni dei dati contenuti all'interno del report redatto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità dal titolo Projections of mortality and causes of death, 2015 and 2030 (Proiezioni di mortalità e cause di morte, 2015 e 2030).

Mortalità e cause di decesso. 2015 vs 2030: un confronto

Si tratta di un vero raffronto tra la situazione attuale, quella dell'anno scorso in particolare, e quella che potrebbe attestarsi in futuro. Il rapporto, in particolare, divide tutti i decessi avvenuti nel 2015 per causa e fa previsioni per il 2030, dando un’idea di come la salute globale si svilupperà nel corso dei prossimi 14 anni.
Le varie percentuali sono state calcolate in base al cambio della popolazione e nell'infografica sono presenti anche i dati raccolti da geoba.se, con un excursus su come l'aspettativa di vita cambierà da oggi al 2030.

Scendendo nel dettaglio, il report evidenzia che l'aspettativa di vita in tutto il pianeta in media si alzerà dai 72 ai 75 anni. In particolare, in Europa, come nel Nord America, si avrà un incremento di due anni; un +3 sarà, invece, registrato in America Centrale, Sud America, Medio Oriente, Australia e Nord Africa. Ci sarà un aumento di ben cinque anni in Africa Centro-meridionale e di 4 nel Sud Est Asiatico.

Per quanto riguarda, invece, le dieci malattie più letali nel 2015, il report sottolinea come in tutto il mondo ci siano stati circa 50 milioni di decessi di persone adulte, di cui più della metà è stata colpita in particolare - dalla più diffusa alla meno frequente - dalle seguenti patologie:

Si stima, però, che entro il 2030 i decessi legati al diabete aumenteranno del 34 per cento.

Tra il 2015 e il 2030, le cinque malattie che si presenteranno maggiormente e in cui si riscontrerà un aumento sono - in ordine crescente - le seguenti:

  • cancro orale (+24%)
  • cancro alla gola (+25%)
  • cancro alla vescica (+29%)
  • diabete (+34)
  • cancro alla prostata con +38 punti percentuali 

In calo, invece, la tubercolosi (-43%), il morbillo (-42%), la malaria (-31%), le malattie parassitarie (-23%) e la meningite (-20%).
Facendo una sintesi, quattro delle cinque malattie che presenteranno, dunque, il più grande aumento dei decessi tra oggi e il 2030 condividono molti degli stessi fattori di rischio e sono principalmente tumori. Le cinque malattie che vedranno la più grande diminuzione dei decessi, invece, sono quelle che colpiscono soprattutto le zone in via di sviluppo e sono legate principalmente all’accesso alla sanità.

La coronaropatia sarà la malattia più diffusa nel 2030 in Europa, Medio Oriente, Nord e Sud America e Sud Est Asiatico, l'infarto miocardico nell'area Pacifica. La diarrea continuerà ad essere una delle malattie più diffuse (sebbene si classifichi al quinto posto) in Africa, Medio Oriente e nel Sud Est Asiatico, mentre si attesterà al terzo posto nel Nord e Sud America. La seconda malattia più diffusa in Africa sarà la polmonite, mentre in Europa, Medio Oriente, America e Sud Est Asiatico, sarà l'infarto miocardico. Al quinto posto in Europa ci sarà il morbo di Alzheimer. L'AIDS, infine, resterà una delle patologie più aggressive in tutto il Continente africano, anche se il numero di decessi diminuirà.


Per approfondire guarda anche: “Infarto del miocardio“

 

Leggi anche:
Il cancro alla prostata può avere le sue basi anche in un’alimentazione sbagliata, soprattutto quando è ricca di grassi e zuccheri.
TAG: Salute femminile | Salute maschile | Tumori | Medicina generale | Malattie infettive | Diabete | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Cuore | Infezioni | Igiene e medicina preventiva
GoSalute
Scritto da:
GoSalute