Stanchezza del viso: come combatterla

stanchezza del viso come combatterla

La stanchezza di una persona si nota immediatamente perché il viso è la prima parte del nostro corpo a mostrarne i segni. Eppure, a prescindere da cosa si riesce a fare per combattere la propria stanchezza 'dall’interno', è possibile nascondere i segni espliciti della stanchezza che compaiono sul viso.

Gli occhi gonfi

Sono il primo Sintomo di stanchezza, si notano soprattutto a causa delle famigerate 'borse' formatesi per ritenzione idrica.

Per far sparire le borse sotto gli occhi, innanzitutto è consigliabile rimanere, appena alzate, in piedi a lungo, in modo da favorire il drenaggio verso il basso dei liquidi in eccesso. In alternativa, per un rimedio fatto in casa veramente rapido, si possono applicare dei filtri di tè imbevuti di acqua tiepida sulle palpebre.

Se, invece, c’è più tempo, si può utilizzare una mascherina per gli occhi. La mascherina va messa in frigo per circa 3 ore e poi indossata per un quarto d’ora. Il freddo decongestiona restringendo i vasi, facendo eliminare i liquidi e distendendo le palpebre.

Le occhiaie

Altro segno inconfutabile di stanchezza è la comparsa delle occhiaie. Esse sono provocate da capillari che si vedono in trasparenza da sotto la pelle e vengono evidenziate dalla mancanza di Sonno o da alimentazione troppo ricca.

Per farle sparire, appena sveglie si può applicare sulle palpebre dell’ovatta imbevuta in una sorta di 'tisana' realizzata facendo bollire in acqua delle foglie di rosmarino e salvia e fatta raffreddare per circa 10 minuti. Se invece volete utilizzare dei veri e propri cosmetici, dovete comprare una crema specifica con vitamina C.

Il metodo migliore, e più rapido, resta però sempre il correttore. Per ottenere un effetto più naturale, si può mescolarlo con un pizzico di fondotinta, in modo da avere un colore più vicino al colorito proprio e non troppo chiaro.

La pelle opaca

È il sintomo dell’esposizione soprattutto a smog o fumo di sigaretta. Un rimedio naturale può essere costituito da un composto fatto di yogurt, miele e tuorlo d’uovo da stendere sul visto e far agire per circa un quarto d’ora, sciacquando poi con acqua tiepida. Se invece volete affidarvi ai cosmetici, scegliete di effettuare una pulizia del viso accurata e profonda.

Prima del trucco, poi, potete utilizzare un prodotto denominato 'lifting serum'. Si tratta di un prodotto che distende ed idrata la pelle e, in più, fissa il trucco che stenderete in seguito.

Le zampe di gallina

Famigerate rughe d’espressione, le zampe di gallina compaiono ai lati degli occhi fin sopra lo zigomo e vengono accentuate dalla mancanza di sonno.

Il sonno è il trattamento migliore per questo tipo di rughe. Se si è dormito poco, quindi, il consiglio migliore è quello di recuperare, almeno in parte, il sonno perduto.

Come 'trucco' addizionale, si può massaggiare ogni sera lo zigomo ed il contorno occhi con olio d’oliva per rendere la pelle più elastica ed evitare la formazione delle zampe di gallina. Se scegliete il cosmetico, potete affidarvi alle fialette di collagene oppure ad una crema con retinolo, che stimola la produzione di Collagene naturale.

08/08/2017
03/10/2013
TAG: Corpo e viso | Dermatologia e venereologia | Pelle