05-04-2006

Buon giorno, sono un donatore avis, ultimamente a

Buon giorno, sono un donatore AVIS, ultimamente a seguito di una donazione hanno riscontrato le transaminasi un po' alte (54 u/l). da qui la sospensione ed i controlli come da protocollo, parlando col mio curante ho fatto un ecografia epatica, per sicurezza, qui il medico che ha effettuato l'esame, dice che il fegato ha delle infiltazioni di grasso, ma che secondo lui non sono da ritenere patologiche, ma piuttosto dovute all'aumento di peso o all'alimentazione... dopo una lieve dieta durante la quali ho eliminato i fritti e i grassi in eccesso ho effettuato un altro esame e da questo è risultato che gli "ANTI-HBsAg" sono positivi, e le "alaninaminotrasferasi" 73 u/l. da quello che so sembrerebbe che io sia positivo all'epatite, può essere che questo avvenga a seguito della vaccinazione anti epatite che ho fatto in quanto volontario del 118? se fossi effettivamente affetto da questo virus che tipo di atteggiamento debbo adottare? od eventualmente ci sono situazioni estrane al virus che possono provocare gli stessi esiti degli esami? grazie!
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La positività per anti-HBs è espressione della vaccinazione effettuata per epatite B nel passato e non deve destare alcuna preoccupazione, anzi, è motivo di protezione. Mentre le algterazioni delle aminotransfcerasi associate alla steatosi epatica ecografica potrebbere dipendere dall’eccesso di peso corporeo e dalla dieta scorretta.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!