01-02-2006

Buonasera e complimenti per questo servizio. con

Buonasera e complimenti per questo servizio. Con lo stetoscopio in dotazione con lo sfigmomanometro, ho provato ad auscultarmi il Cuore dopo aver fatto uno sforzo fisico non eccessivo ma prolungato. Ho riscontrato che in posizione eretta, un po' sotto il capezzolo sinistro, di sentire come un soffio ad ogni pulsazione, specie trattenendo il fiato. Questo solo stando in piedi, mentre seduto o supino, non sentivo tale Rumore, presente anche circa un'ora dopo, per scomparire qualche ora più tardi. Questo l'ho riscontrato diverse volte. C'è da dire che, praticando ciclismo amatoriale, tutti gli anni mi sottopongo a ECG da sforzo ed il medico finora non ha mai riscontrato niente di anomalo. E' il caso che mi sottoponga ad ulteriori accertamenti, od è una cosa normale che sotto sforzo ed in fase di recupero ci sia qualche turbolenza nella circolazione? Grazie anticipatamente e cordiali saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Se niente di anomalo è stato riscontrato all’ascoltazione cardiaca durante una visita cardiologica non credo sia il caso di preoccuparsi. Se il controllo per lo sport si limita alla prova da sforzo e non è mai stata fatta un’accurata ascoltazione, mi rivolgerei ad un cardiologo per un controllo e farei eventualmente un ecocardiogramma.