Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19/10/2016

Il 20 ottobre esami e consulti gratuiti contro l'osteoporosi

il 20 ottobre esami e consulti gratuiti contro l osteoporosi
GoSalute
Scritto da:
GoSalute

Domani, giovedì 20 ottobre, si celebra la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi (World Osteoporosis Day - WOD), campagna annuale dedicata alla sensibilizzazione sulla prevenzione, la diagnosi e il trattamento dell’osteoporosi e delle altre malattie che colpiscono il metabolismo osseo.

La prima Giornata è datata 1996, quando fu organizzata dal National Osteoporosis Society (Regno Unito). L’anno dopo, invece, la promozione fu affidata all’International Osteoporosis Foundation e nel 1998 e nel 1999 l’Organizzazione Mondiale della Sanità agì in qualità di co-sponsor. Dal 1999 ogni campagna ha un proprio tema specifico.
Tema di quest’anno è Love Your Bones - Protect your Future (Ama le tue ossa - proteggi il tuo futuro).

In particolare la campagna quest’anno ha il fine di:

  • promuovere la consapevolezza a livello mondiale dell’osteoporosi e del pesante tributo che la malattia può arrecare per un individuo se non diagnosticata e trattata in tempo;
  • educare l’opinione pubblica sui fattori di rischio specifici che aumentano il rischio dell’osteoporosi e delle fratture;
  • incoraggiare le persone a rischio a curarsi per proteggere il proprio futuro.

Cos'è l'osteoporosi?

In tutto il mondo, una donna su tre e un uomo su cinque, di età compresa tra i 50 anni e più, subisce una frattura osteoporotica. L’osteoporosi, infatti, rende le ossa deboli e fragili che, di conseguenza, tendono a rompersi facilmente, anche come causa di una caduta minore, un urto, uno starnuto o un movimento improvviso.
Le fratture causate dall’osteoporosi possono essere pericolose per la vita e rappresentano una delle principale cause di dolore e di disabilità a lungo termine.

L’osteoporosi può essere evitata se trattata in tempo. Si tratta di una patologia che non si manifesta con sintomi evidenti: il primo è rappresentato essenzialmente dalla frattura. Un fattore di rischio per le donne è rappresentato dalla menopausa, mentre nel sesso maschile le possibilità di sviluppare la patologia sono maggiori rispetto a quelle che riguardano il tumore alla prostata.


Per approfondire guarda anche: “L'osteoporosi, un problema non solo al femminile“

L’osteoporosi in Italia

Nel nostro Paese oltre 5 milioni di persone sono affette da osteoporosi e circa 2 milioni di anziani non sono autonomi perché affetti da disabilità, spesso provocata da fratture. Inoltre, oltre 90mila over 65 sono ospedalizzati per frattura di femore, con un costo per il Sistema Sanitario Nazionale di oltre 1,2 miliardi di euro.
L’aumento atteso del numero di femori rotti nel mondo è drammatico: saranno 6,3 milioni nel 2050, con una spesa di gestione di circa 500 milioni di euro.

Gli eventi previsti in Italia per la Giornata Mondiale dell'Osteoporosi

Ecco alcuni appuntamenti in programma per il 20 ottobre in Italia: in alcuni casi sarà possibile eseguire gratuitamente una MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata) per misurare la quantità di calcio presente nelle ossa.

  • Aosta, ospedale Umberto Parini: saranno eseguite visite presso l’ambulatorio delle malattie metaboliche dell’osso, dove i medici specialisti sottoporranno un numero massimo di 20 pazienti, con fattori di rischio clinico di osteoporosi, a un’accurata valutazione anamnestica. Per aderire all’iniziativa, bisogna telefonare al numero 0165.543390, fino ad esaurimento posti disponibili, fino al 21 ottobre, dalle 8.15 alle 9.15. Le visite saranno effettuate dalle 8.00 alle 13.00, con gruppi quattro pazienti all’ora.
  • Careggi, Azienda Ospedaliera Universitaria: consulti gratuiti a donne in gravidanza o di età compresa tra i 18 e i 25 anni, per prevenire l’osteoporosi fin dalla giovane età, che riceveranno gratuitamente un consulto medico, uno con un nutrizionista e una MOC, dalle 14.00 alle 20.00.
  • Catania, ospedale Cannizzaro: gli utenti maschi ultracinquantenni - dalle 8.30 alle 13.00 - potranno sottoporsi gratuitamente a uno screening utile a valutare il rischio di fratture delle ossa. Non servono prenotazioni: gli esami saranno eseguiti in base all’ordine di arrivo.
  • Pescara, presidio ospedaliero: incontro aperto alla popolazione, dalle 16.30 alle 19.00, durante il quale saranno fornite informazioni utili alla popolazione femminile e contestualmente saranno effettuate a titolo gratuito e senza prenotazione esami MOC.
Leggi anche:
Stile di vita sano, verdure, cereali, Omega 3. Dieci consigli per prevenire le malattie cardiovascolari e del tessuto osseo in menopausa.
TAG: Anziani | Eventi salute | Medicina fisica e riabilitativa | Menopausa | Ortopedia e traumatologia | Reumatologia | Salute femminile | Salute maschile
GoSalute
Scritto da:
GoSalute