Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28/07/2016

Prevenzione del cancro, 5 adolescenti su 10 non sanno cosa sia

prevenzione del cancro 5 adolescenti su 10 non sanno cosa sia
GoSalute
Scritto da:
GoSalute
Cinque studenti su dieci non conoscono cosa sia la prevenzione al cancro. Questo il risultato del quiz Quanto conosci le regole del benessere?, a cui hanno partecipato 10.547 giovani nell'ambito della sesta edizione di Non Fare Autogol, la campagna promossa dall’Associazione Italiana di Oncologia Media (AIOM).
 
Ci sono anche altri risultati che preoccupano:
  • 78% degli under 19 ignora che si debbano consumare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno;
  • 32% ritiene che le sigarette light non siano pericolose per l’organismo;
  • 54% pensa che le lampade solari possano rappresentare un buon rimedio contro le scottature;
  • 4 su 10 pensano che lo sport aumenti il livello di stress.
 

Il progetto "Non fare autogol"

Si tratta di un’iniziativa avviata nel marzo del 2011 con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e della Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI).

La campagna quest’anno si è svolta in tutta le Regioni italiane ed ha avuto come fulcro comunicativo anche i social network con una pagina Facebook, un profilo Twitter e un sito webAl tour hanno partecipato allenatori e calciatori e il coordinatore è stato il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri: “Sono felice di aver potuto partecipare anche quest’anno a Non Fare Autogol" ha raccontato l’allenatore della squadra Campione d’Italia. "Come padre, prima ancora che uomo di sport, sono convinto che la scuola sia il luogo migliore per insegnare alcuni valori di fondamentale importanza per i giovani come la salvaguardia del proprio benessere e salute. Giusto aver coinvolto il mondo del calcio”.
 

I numeri della campagna

Dal 2011 a oggi sono state organizzate sei edizioni di Non Fare Autogol caratterizzate, in totale, da oltre 100 lezioni della salute, 1.000.000 di opuscoli distribuiti a studenti insegnati, oltre 5.000 tweet inviati, 1.500 articoli pubblicati dai media nazionali, oltre 3.000 scuole coinvolte. 
 

Il parere del presidente AIOM

“Abbiamo girato l’Italia incontrando gli studenti delle superiori - ha dichiarato il professore Carmine Pinto, presidente nazionale AIOM, in un convegno che si è svolto di recente al Ministero della Salute - perché la vera lotta al cancro si deve iniziare sui banchi di scuola. Ben il 40% dei tumori è causato da scorretti stili di vita e fattori di rischio modificabili”.
 
E ancora: “Nelle sei edizioni della campagna, abbiamo coinvolto poco meno di tremila Istituti, incontrato e dialogato con centinaia e centinaia di docenti e dirigenti scolastici, migliaia e migliaia di giovani, diffuso oltre un milione di opuscoli. Un lavoro impegnativo e fondamentale perché ci ha permesso di capire quanto sia necessario fare informazione ed educazione – ha sottolineato il prof. Pinto -. Come dimostra l’indagine è ancora basso il livello di conoscenza dei ragazzi delle principali regole del benessere. Dobbiamo quindi proseguire e intensificare questo tipo di attività”.
 
Altri dati poco rassicuranti che sono emersi dall’indagine riguardano i comportamenti scorretti da parte degli adolescenti:
  • Fumo: s’inizia a fumare mediamente a 17,9 anni e la motivazione principale all’iniziazione alla sigaretta è l’influenza degli amici (61,3%). Il 42,1% dei 15enni maschi e il 50% delle 15enni femmine hanno dichiarato di aver fumato almeno una volta nella vita. Il 13,8% dei ragazzi e il 13,3% delle ragazze ha dichiarato di fumare ogni giorno.
  • Alcol: il 33% dei 15enni maschi e il 21,1% delle 15enni femmine ha dichiarato di bere bevande alcoliche almeno una volta a settimana;
  • Sovrappeso: il 20,8% dei maschi 15enni e il 10,3% delle femmine 15enni sono in sovrappeso;
  • Obesità: il 3,7% dei maschi 15enni e l’1,3% delle 15enni femmine sono obesi;
  • Colazione: il 24,9% dei 15enni maschi e il 35,3% delle 15enni femmine non fa mai colazione;
  • Sessualità: il 42% degli under 25 non usa contraccettivi durante l’esperienza sessuale. Il 18% ricorre alla pratica del coito interrotto;
  • Tatuaggi: il primo disegno indelebile sulla pelle avviene di media a 25 anni ma il 7,7% dei minorenni ne ha uno.


Per approfondire guarda anche: “Il tumore al seno“
 
Leggi anche:
Il fumo danneggia il cuore e le arterie, aumentando il rischio di patologie cardiovascolari anche gravi. Smettere di fumare allunga la vita.
TAG: Oncologia | Tumori | Adolescenti | Prevenzione
GoSalute
Scritto da:
GoSalute