Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
Zucchero e dolcificanti: quante calorie hanno?
3 minuti di lettura

Zucchero e dolcificanti: quante calorie hanno?

Zucchero e dolcificanti sono un concentrato di energia per il nostro corpo, tuttavia sono alimenti calorici che hanno diversi svantaggi.
In questo articolo:

Zucchero e dolcificanti hanno diverse quantità di calorie a seconda della tipologia e se assunti in quantità eccessive possono causare disturbi metabolici, come il diabete o danneggiare i denti.

Che cos'è lo zucchero

Lo zucchero, o saccarosio, fa parte della categoria dei carboidrati, come pasta e pane; a differenza di questi ultimi, però, che danno energia a lungo termine, il saccarosio è una sorta di carburante ad azione immediata. Inoltre, lo zucchero rispetto agli altri carboidrati non ha altri principi nutritivi in sé, cioè fornisce soltanto calorie vuote, senza dare altri apporti al nostro organismo.

Lo zucchero presenta qualche altro aspetto negativo. È infatti la sostanza più dannosa per i denti perché contiene ben il 99% di saccarosio e questo rende i denti più esposti alla carie. Inoltre, in alcuni soggetti, mangiare troppo zucchero potrebbe provocare un aumento della glicemia e causare problemi di salute a lungo termine, come il diabete e l'obesità.

Quante calorie ha lo zucchero?

Lo zucchero bianco granulare, comunemente utilizzato come dolcificante, ha un valore calorico di circa 4 calorie per grammo. Quindi, ad esempio, un cucchiaino di zucchero (che pesa circa 4 grammi) fornisce circa 16 calorie.

Stesse calorie (4 per grammo) presenta anche lo zucchero di canna ma con una piccola differenza nutrizionale in quanto rispetto a quello bianco contiene anche tracce di minerali come calcio, ferro e potassio.

Alternative allo zucchero

Sono valide alternative allo zucchero i dolcificanti e soprattutto il miele. I dolcificanti più conosciuti sono l'aspartame, il fruttosio, la stevia e la saccarina e sono quasi privi di calorie.

Tuttavia, poiché non se ne conoscono eventuali effetti tossici in elevate quantità, i dolcificanti sono sconsigliati alle donne gravide, durante l'allattamento materno e ai bambini sotto i 12 anni.

Un’alternativa completamente naturale, invece, è il miele, leggermente meno calorico dello zucchero grazie al suo contenuto di acqua (circa 3,8 calorie per grammo). A differenza dello zucchero, il miele offre, insieme al saccarosio, tutta una serie di sostanze nutritive importanti, quali il fosforo, le vitamine del gruppo B, la vitamina C, il magnesio; inoltre, contiene degli ormoni, chiamati inibine, che agiscono come dei disinfettanti nell'intestino.

L’hai trovato utile?

Condividi

Iscriviti alla newsletter di Paginemediche
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali