Mirtillo rosso: i benefici per la vista

mirtillo rosso i benefici per la vista
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor

Il mirtillo rosso (o cranberry nella sua variante anglofona) è un tipo di frutto di bosco dalle numerose virtù. Versatile e virtuoso, viene, infatti, considerato come un vero e proprio toccasana, tant’è che alcune terapie, non solo naturali, lo contemplano come coadiuvante; basti pensare che i nativi americani lo utilizzavano per le sue proprietà medicali e nutritive: per medicare le ferite, per risolvere alcuni problemi respiratori e per curare le infezioni delle vie urinarie (in particolar modo nei casi di cistite). Ieri come oggi, le proprietà benefiche del mirtillo rosso continuano ad essere approfondite e a destare curiosità.

Mirtillo rosso, i benefici per la vista

Il mirtillo rosso è uno dei tre alimenti presenti in natura più ricchi di antiossidanti. Ad attestarlo, il suo colore rosso/blu che deriva dalla forte presenza di antocianine al suo interno, congiuntamente alla vitamina A, C ed E. Il mirtillo rosso è noto soprattutto per la sua efficacia nel contrastare la fragilità capillare; dunque, svolge un ruolo importante nella protezione del microcircolo e della vista.

Il merito va ascritto alla presenza della mirtillina (antociano estratto dal mirtillo) che contrasta anche l’affaticamento della vista, mentre le antocianine – potenti antiossidanti in grado di neutralizzare i radicali liberi e le molecole ossidanti – vanno ad agire sulla circolazione periferica e sui capillari della retina. Insomma, antocianine e vitamine “lavorano” sui tessuti retinici e capillari non soltanto andandoli a rinforzare, ma aiutando l’occhio a mantenere (anche sotto stress) un’azione visiva efficace.

Leggi anche:
Viene spesso definito “il ladro silenzioso della vista”: si manifesta improvvisamente senza dare segni

Tutti i vantaggi del Mirtillo rosso

Oltre a prevenire e curare alcune infezioni, come abbiamo visto, il mirtillo rosso comporta una serie di vantaggi per chi lo utilizza (senza però esagerare).

Scopriamo quali aspetti riguardano:

  • Sistema circolatorio: la presenza di flavonoidi riduce la possibilità di problematiche per il sistema circolatorio. Vantaggi anche per quanto riguarda il colesterolo, poiché il mirtillo rosso riesce ad incrementare il colesterolo buono nel sangue;
  • Sistema immunitario: bere succo oppure frullato di mirtillo rosso aiuta a rinforzare il sistema immunitario. Allo stesso tempo, è di supporto nel proteggere da raffreddore e influenza (merito dell’azione preventiva dei polifenoli);
  • Salute orale: mirtilli rossi alleati della salute orale? Sì, considerando che gli acidi presenti nel succo di mirtillo riescono a mantenere sano lo smalto dentale. Il suggerimento, però, è quello di consumare soltanto succo privo di zuccheri aggiunti;
  • Digestione: le fibre all’interno dei mirtilli rossi agevolano la digestione e supportano la regolarità dell’intestino. Senza dimenticare che il mirtillo rosso è un’ottima soluzione anche per chi fa la dieta.

Il mirtillo rosso in cucina: il benessere a tavola

Benefici per la vista (ma non solo), i mirtilli rossi sono una gioia per gli occhi anche a tavola. Ricchi di sali minerali e aminoacidi, questi frutti sono constituiti dall'84% da acqua e, perciò, hanno pochissimi grassi. Dal gusto acidulo e leggermente amarognolo (ma non per questo senza zuccheri), i mirtilli rossi sono i versatili e gustosi protagonisti anche per il palato.

Via libera, dunque, alla preparazione di marmellate, frullati, succhi e conserve, senza dimenticare appetitosi muffin, biscotti o crostate per il versante delle ricette dolci. Dal mondo delle preparazioni salate, i mirtilli rossi sono perfetti per accompagnare insalate, insaporire risotti e per farcire salutari involtini. Ottimi anche come spezzafame pomeridiani, con la linea che ringrazia.

Per approfondire guarda anche: “Riduzione della vista”

07/12/2017
07/12/2017
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor