Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

20/03/2018

Giornata Mondiale della Salute Orale

giornata mondiale della salute orale
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor

La bocca è lo specchio del corpo e riflette lo stato generale di salute e il nostro benessere. Lo pensano i dentisti del movimento globale che ogni anno organizza la Giornata Mondiale della Salute Orale, che si celebra oggi, 20 marzo, in 150 Paesi al mondo con dibattiti, screening gratuiti, marce podistiche, concerti e iniziative per i professionisti del settore.

La ricorrenza è voluta da Fdi – World Dental Federation - per incentivare le persone ad agire per ridurre l’impatto delle patologie del cavo orale che colpiscono – fanno sapere i dentisti della Fondazione Andi – 3,9 miliardi di persone al mondo. Prendersi cura della propria bocca, infatti, vuol dire d’altra parte prevenire moltissime malattie.

La Giornata Mondiale della Salute Orale in Italia

Tante anche le iniziative in tutta Italia per il World Oral Health Day 2018, la Giornata Mondiale della Salute Orale: da Pordenone a Palermo, nelle piazze e nei centri commerciali delle principali città, ma anche nelle università, nelle scuole e nelle Asl, i dentisti dell’AIO (Associazione Italiana Odontoiatri) incontreranno i cittadini per sensibilizzarli sulla prevenzione e sulle tecniche di igiene orale. A Roma gli odontoiatri andranno nelle scuole e nei prossimi giorni offriranno visite gratuite in studio. In varie città della Sicilia e della Sardegna – Palermo, Messina, Catania e Sassari – le sedi AIO saranno in piazza in collaborazione con l’Associazione Italiana Studenti di Odontoiatria, mentre a Napoli e in Puglia, in collaborazione con le Università, faranno attività nelle Asl.

«Anche quest’anno sotto i gazebo sarà possibile ricevere consigli sul corretto spazzolamento e su come tenere il più a lungo possibile la bocca sana, e tra le strade indicate c’è quella di non perdere mai contatto col dentista», spiega Fausto Fiorile, presidente dell’AIO. «Una corretta prevenzione, un accesso annuale per la pulizia dei denti, visite ravvicinate (il giusto), interventi tempestivi sulla carie e una dieta giusta – aggiunge - allontanano nel tempo o addirittura evitano, un domani, la necessità della dentiera o dell’impianto».

Giornata Mondiale della Salute Orale: ecco il vademecum per denti e gengive sani

Un piccolo vademecum su come prendersi cura al meglio della propria bocca lo forniscono i dentisti Andi (Associazione nazionale dentisti italiani):

  • proteggi la tua bocca e il tuo organismo fin dai primi anni di vita: segui una dieta sana, povera di zuccheri e ricca di frutta e verdura;
  • smetti di consumare tabacco;
  • limita il consumo di alcolici;
  • cura la tua igiene orale, adottando abitudini sane: spazzola i denti per due minuti, due volte al giorno, utilizzando uno spazzolino manuale o elettrico e un dentifricio al fluoro; dopo averli lavati, non sciacquare immediatamente i denti con l'acqua, piuttosto sputa l’eccesso di dentifricio; se non puoi lavarti i denti dopo i pasti e gli spuntini, sciacqua la bocca con un collutorio al fluoro o mastica un chewing gum senza zucchero; ricorda che utilizzare il filo interdentale o altri strumenti per pulire lo spazio fra i denti porta molti benefici alla tua salute orale;
  • utilizza un paradenti quando pratichi sport di contatto;
  • sottoponiti regolarmente a visite di controllo dal tuo dentista;
  • ricorda che la prevenzione è sempre la scelta migliore per individuare precocemente e trattare le patologie orali e le malattie sistemiche a queste collegate.

Giornata Mondiale della Salute Orale: un occhio di riguardo anche al buon sonno

Andare dal dentista non solo è indispensabile per la salute dei denti, ma può aiutare a individuare altre malattie come la sindrome delle apnee notturne. Vista la vicinanza temporale con la Giornata Mondiale del Sonno, celebrata il 16 marzo scorso, la Giornata Mondiale della Salute Orale è una occasione per parlare dell’Osas, la sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. L’odontoiatria è in grado di riconoscere le forme anatomiche del cavo orale e le mal occlusioni dei denti che possono indurre più facilmente al russamento, e le individua potenzialmente prima che il paziente esprima la patologia.

Per approfondire guarda anche: “Carie”

Leggi anche:
I denti gialli possono essere causati dall’alimentazione, dalle cattive abitudini ma anche da fattori genetici. I rimedi per sbiancare il sorriso.
TAG: Benessere psicofisico | Bocca e denti | Disturbi del sonno | Eventi salute | Infezioni | Infiammazioni | Nutrizione | Odontoiatria | Prevenzione | SLEEP - Disturbi del sonno
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor