Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02/05/2017

World Asthma Day 2017, la giornata di sensibilizzazione sull'asma

world asthma day 2017 la giornata di sensibilizzazione sull asma
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche

Appuntamento fissato per oggi 2 maggio per il World Asthma Day, la Giornata Mondiale dell’Asma: un evento annuale organizzato dal Global Initiative for Asthma per sensibilizzare l’opinione pubblica, migliorare l’assistenza ai pazienti che soffrono di asma e supportare anche familiari, amici e operatori sanitari.

In occasione della Giornata sono state organizzate numerose attività di sensibilizzazione per aumentare la consapevolezza circa questa patologia e migliorarne la cura. Si cercherà di diffondere la cultura dell’informazione e della prevenzione negli oltre 35 Paesi coinvolti attraverso visite e screening gratuiti, dibattiti, attività e giochi pensati per i bambini.

Leggi anche:
Nel corso della Giornata Mondiale dell'Asma si svolgeranno una serie di eventi informativi volti al miglioramento della terapia per l'asma.

Come affrontare l'asma

Sebbene la malattia non possa essere curata, è possibile controllare i sintomi dell’asma al fine di consentire ai pazienti di vivere una vita normale. Ecco come affrontare l’asma in 5 mosse.

  1. Preparare un piano personale di gestione della malattia con l'aiuto di un medico, che provvederà a indicare i farmaci da assumere e i fattori di rischio da evitare.
  2. Prendere i farmaci prescritti dal medico per alleviare i sintomi dell’asma e delle infiammazioni delle vie aeree.
  3. Educare se stessi a riconoscere i fattori di rischio per l’asma, che possono peggiorare la situazione.
  4. Imparare a riconoscere quando i sintomi peggiorano.
  5. Essere preparati in caso di attacco d'asma. Questo potrebbe includere la realizzazione di una scheda che informa gli altri sulla malattia di cui si soffre e fornisce istruzioni su cosa fare quando si ha un grave attacco d'asma.

Bambini con asma: i consigli per i genitori

Particolare attenzione deve essere rivolta a coloro che soffrono di asma sin dall’età pediatrica. Nella maggior parte dei casi, infatti, la malattia insorge durante l’infanzia: colpisce più facilmente i bambini con una storia familiare di allergia. Purtroppo, la patologia può condizionare molto la vita dei più piccoli e creare notevoli difficoltà nelle relazioni sociali. A causa del manifestarsi dei sintomi, il bambino asmatico potrebbe innanzitutto perdere molti giorni di scuola; inoltre potrebbe avere difficoltà nella corsa e soffrire anche di disturbi del sonno.

È dunque molto importante aiutare il bambino a tenere sotto controllo i sintomi dell’asma e vivere serenamente la sua condizioni, senza privarlo dei momenti di socializzazione e di svago. Quali sono, dunque, le indicazioni che i genitori devono seguire? Innanzitutto è molto importante non fumare in casa in quanto il fumo di sigaretta aumenta il rischio di sviluppare l’asma. Tra gli sport da praticare, invece, sono indicati il nuoto e i giochi di squadra che non richiedono sforzi eccessi.

Per una gita fuori porta si può scegliere la montagna: l’aria pulita, soprattutto durante la bella stagione, aiuta i piccoli a tenere sotto controllo le crisi. Infine, è molto importante ricordare di sottoporre periodicamente il bambino a dei controlli, almeno 3 all’anno, per tenere sotto osservazione la patologia e scongiurare possibili peggioramenti.

Per approfondire guarda anche: “Come i temporali possono causare attacchi di asma”

Leggi anche:
L'allergia ai pollini è un'allergia stagionale che ha come sintomi la congestione nasale, starnuti, tosse continua e congiuntivite.
TAG: Allergie | Allergologia e immunologia clinica | Bambini | Eventi salute | Malattie dell'apparato respiratorio | Polmoni e bronchi
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche