Deficit erettile e diabete

deficit erettile e diabete

Il deficit erettile è presente in molti pazienti diabetici soprattutto se associato all'ipertensione.
Le cause e i modi con cui l'Impotenza si manifesta possono essere diversi a seconda dei pazienti e dello stato di avanzamento della malattia diabetica.

Inizialmente si tratta di deficit erettile transitorio o temporaneo dovuto principalmente a problemi psicologici (il dover accettare la malattia, le cure, le paure per il futuro) che determinano calo dell'autostima (il paziente per ovvi motivi si sente menomato e ha scarsa fiducia nel futuro), si chiude, è depresso e si distacca dalle attività della vita personale e di relazione.

Questa fase coincide solitamente con il periodo di difficile controllo metabolico a cui conseguono stati di grave Iperglicemia. Il buon controllo terapeutico della glicemia, la stabilizzazione e l'accettazione della malattia consentono in questa fase il ripristino della attività sessuale spontanea ed è quindi fondamentale la tempestività nella diagnosi di malattia diabetica, il supporto psicologico e il controllo terapeutico del metabolismo glicidico.

In una fase più avanzata della malattia diabetica il deficit erettile diviene persistente a causa della neuro-angiopatia diabetica che determina una graduale e irreversibile compromissione vascolare e neurologica (ridotta elasticità dei vasi specialmente quelli dei microcircoli periferici e compromissione nervosa) con alterate risposte ai test di trasmissione e percezione nervosa centrale e periferica e agli esami dinamici per lo studio dei distretti vascolari.

 

A cura di Progetto Diabete

progetto diabete

25/03/2015
06/02/2007
TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni | Diabete | Salute maschile | Urologia | Organi Sessuali | Sessualità